Barcellona nel caos: Abidal a rischio. Oggi faccia a faccia con Bartomeu

Barcellona nel caos: Abidal a rischio. Oggi faccia a faccia con Bartomeu
Barcellona nel caos: Abidal a rischio. Oggi faccia a faccia con Bartomeu

Ore di tensione in casa Barcellona. Situazione spinosa a seguito della “lite” (seppur a distanza) scoppiata tra il ds blaugrana Eric Abidal e il super campione Leo Messi. Un “incidente” diplomatico, che ha portato alla convocazione d’urgenza del direttore sportivo dal presidente Bartomeu.

Lite Messi-Abidal: il presidente Bartomeu è infuriato

Secondo il Mundo Deportivo la situazione è spinosa. Ma cosa è accaduto? Abidal ha parlato in un’intervista dell’esonero di Valverde, dicendo che molti giocatori non erano soddisfatti del loro allenatore e che non lavoravano come volevano. Queste parole hanno fatto infuriare il capitano e indiscusso leader del Barcellona, Leo Messi, che sui social ha replicato in modo duro attraverso una “storia” su Instagram: “I dirigenti devono prendersi le proprie responsabilità e farsi carico delle decisioni che prendono. Credo che quando si parla di giocatori, bisogna fare i nomi, perché così si infanga tutti e si alimentano cose che si dicono e non sono vere”. Parole che hanno fatto il giro del mondo e che hanno indotto il presidente Bartomeu a chiedere spiegazioni ad Abidal. Secondo quanto raccontano i media spagnoli, il patron non sapeva nulla delle “accuse” rivolte dal ds nei confronti dell’ex allenatore e vuole vederci chiaro. In più, Bartomeu sarebbe adirato per il danno d’immagine che il Barcellona sta avendo in queste ore, a causa di questa plateale polemica. E sempre il Mundo Deportivo non esclude che Abidal (lui, non Messi) possa essere punito per le incaute dichiarazioni. C’è anche chi ipotizza un clamoroso esonero.

Barcellona nel caos: Abidal a rischio. Oggi faccia a faccia con Bartomeu
Barcellona nel caos: Abidal a rischio. Oggi faccia a faccia con Bartomeu

Leggi anche – Inter, il Barcellona punta Lautaro Martinez: le parole del ds Abidal

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *