Emergenza Coronavirus, Decreto del Governo: le norme che aiutano lo sport

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39
Emergenza Coronavirus, le norme del Decreto del Governo che aiutano lo sport
Emergenza Coronavirus, le norme del Decreto del Governo che aiutano lo sport

Il Governo italiano ha varato un imponente decreto per l’emergenza Coronavirus. Sul piatto 25 miliardi di euro per aiutare l’economia e i lavoratori. Una serie di norme e agevolazioni che hanno l’obiettivo di sostenere un paese che, a causa della pandemia, è in ginocchio.

Coronavirus, le misure per lo sport varate dal Governo

Tra queste misure adottate, molte interessano anche il mondo dello sport. Il punto più importante, che riguarda soprattutto il mondo del calcio, riguarda gli adempimenti fiscali e contributivi da parte delle società sportive. I contributi che erano previsti il 16 marzo slittano al 31 maggio. Un modo per far respirare le società. Sono state sospese, quindi, le ritenute Irpef e i contributi assistenziali Inps. Le società dilettantistiche dovranno pagare l’Iva del quarto trimestre del 2019. Si tratta di un complesso di aiuti per oltre 400 milioni. Inoltre, sono stati bloccati fitti e locazioni anche per quel che riguarda le società sportive, le quali potranno anche sfruttare la cassa integrazione in deroga per i propri lavoratori.

Leggi anche – Coronavirus, il duro attacco di Rooney al governo inglese

Leggi anche – Coronavirus, Euro2020: la Uefa chiede i danni ai club

Leggi anche – Valencia, oltre il 30% dei tesserati positivo al Coronavirus