Ronaldinho ancora in carcere: è in pericolo. L’amico preoccupato: “Sta male”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50
Ronaldinho ancora in carcere: è in pericolo. L'amico preoccupato: "Sta male"
Ronaldinho ancora in carcere: è in pericolo. L’amico preoccupato: “Sta male”

Ha da pochi giorni festeggiato i suoi 40 anni, ma per Ronaldinho c’è poco da stare allegri. L’ex campione del mondo brasiliano è ancora detenuto in Paraguay per una oscura storia di riciclaggio e documenti falsi. Le condizioni dell’ex calciatore brasiliano stanno facendo preoccupare i suoi amici e i suoi familiari. L’allarme lo lancia Nelson Cuevas, uno degli amici più cari di Ronaldinho, che si dice molto preoccupato per l’ex attaccante del Barcellona e del Milan: “Ronaldinho ha perso il sorriso. Sta attraversando un periodo molto difficile a causa della situazione in cui si trova. Non è abituato al carcere”.

Ronaldinho ancora in carcere: è in pericolo. L'amico preoccupato: "Sta male"
Ronaldinho ancora in carcere: è in pericolo. L’amico preoccupato: “Sta male”

Ronaldinho, l’amico preoccupato per le sue condizioni in carcere

L’amico di Ronaldinho è preoccupato per come si evolverà la situazione: “Lui non sa neanche dove si trova. Non gli hanno dato alcun tipo di benefit. Eppure ho messo a disposizione una delle mie case a lui e al fratello per la detenzione a domicilio, ma ovviamente sarà il giudice a decidere. Ronaldinho è finito in una trappola, le autorità sanno benissimo che lui è innocente. Ha utilizzato un documento autentico, ma il contenuto era falso. I dati non erano corretti: lui non lo sapeva. E’ una vittima”.

Leggi anche – Ronaldinho compie 40 anni in carcere: trionfi, prodezze e follie: in pochi come lui

Leggi anche – Ronaldinho in carcere, la posizione si aggrava: spunta un’altra accusa