Sarri, che attacco di Cahill: “Difficile rispettarlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30
Maurizio Sarri criticato da Gary Cahill
Maurizio Sarri criticato da Gary Cahill

Maurizio Sarri non è mai stato particolarmente apprezzato nella sua esperienza al Chelsea. Dopo un inizio promettente, i tifosi inglesi l’hanno spesso criticato aspramente per le sue idee di calcio. Nonostante la vittoria dell’Europa League, il rapporto tra le due parti si è concluso al termine della prima e unica stagione, con il tecnico toscano che ha poi deciso di approdare alla Juventus.

Sarri non è riuscito a costruire un legame solido nemmeno con alcuni elementi della rosa. Diversi i problemi con David Luiz, ma non solo, anche l’ex capitano Gary Cahill ha sofferto la presenza dell’ex allenatore del Napoli in panchina.

Sarri criticato da Cahill: le dichiarazioni

Il difensore inglese è approdato al Chelsea nel 2012 ed è diventato una bandiera del club, vincendo una Champions League, due Premier League, due Europa League, due Coppe d’Inghilterra e una Coppa di Lega inglese. Nel 2018, però, la sua convivenza con Maurizio Sarri gli è costata il posto in squadra.

Gary Cahill, duro attacco a Maurizio Sarri
Gary Cahill, duro attacco a Maurizio Sarri

“A metà stagione la mia relazione con Sarri era già finita, difficile avere rispetto per alcune delle sue scelte“, ha detto al Daily Mail il difensore del Crystal Palace. Poi ha proseguito: “Sono rientrato in squadra dopo, per via dei Mondiali, e ho perso alcuni dei consigli in pre-stagione ma lui era molto interessato alle sue tattiche, forse troppo. Sapevo che giocando 4-5 partite di fila avrei ritrovato certezze e condizione ma non ho mai avuto possibilità“.

Opinione completamente diversa quella su un altro ex allenatore italiano passato per la panchina del Chelsea, Antonio Conte: “Un grande allenatore, come Mourinho era molto attento ai dettagli. Arrogante ma in senso buono, si tratta di fiducia. Se non sapevi a memoria cosa dovevi fare in campo non giocavi”. 

Leggi anche -> Juventus, Emre Can attacca Sarri: “Mi ha escluso senza appello”