Serie A, crollo dei club quotati in borsa: Juventus col -43%

Lo studio sui club quotati in borsa dimostra che la pandemia ha dato una forte mazzata sulle società in borsa. Perdite fortissime, che considerando gli ultimi sei mesi arrivano al -43%, come nel caso della Juventus

Serie A, crollo dei club quotati in borsa: Juventus col -43%
Serie A, crollo dei club quotati in borsa: Juventus col -43%

La pandemia, il lockdown in tutta Italia, così come nel resto del mondo. Il calcio, nella sua interezza, si è completamente fermato. Difficile resistere per i club di Serie A, alle prese con una crisi senza precedenti. Per questo motivo il mondo del calcio spinge per la ripartenza: c’è un intero sistema economico da tutelare. Bisogna evitare il crollo: lo sanno bene soprattutto le società quotate in borsa, che da mesi stanno facendo i conti con una situazione molto complicata. Il Corriere dello sport, oggi in prima pagina fa un punto della situazione, analizzando il momento delle tre squadre italiane quotate in borsa: se si considerano gli ultimi sei mesi, la Juventus ha perso ben il 43%.

Potrebbe interessarti anche – Buffon infinito. Accordo con la Juventus per il rinnovo

La Juventus crolla, perde anche la Roma: ma di meno. Tiene la Lazio
La Juventus crolla, perde anche la Roma: ma di meno. Tiene la Lazio

La Juventus crolla, perde anche la Roma: ma di meno. Tiene la Lazio

Un crollo pesante, che va gestito con attenzione guardando soprattutto al futuro. Anche la Roma ha perso, ma “solo” il 17%. Per la Lazio le perdite sono state molto più contenute, visto che si registra solamente un calo di mezzo punto percentuale. Anche per questo motivo il dibattito sulla ripresa del calcio è così acceso: società che muovono grandi fatturati, come la Juventus, hanno l’esigenza di far quadrare i conti al più presto. Ad oggi è arrivato un cospiscuo taglio degli stipendi per dare fiato alle casse delle società, ma con la quotazione in borsa le operazioni di tutela finanziaria sono molto più delicate e devono essere fatte con lungimiranza.

Leggi anche – Cristiano Ronaldo non gioca, tifosi rimborsati: una decisione… storica