Il CONI apre agli eSports: avviato il processo di riconoscimento

Il CONI ha scelto di avviare il processo effettivo di riconoscimento degli eSports, con relativa identificazione e sviluppo della FIDE (Federazione Italiana Discipline Elettroniche). Un traguardo storico che coincide con la vittoria della eNazionale Italiana all’Europeo di categoria.

CONI, avviato il processo di riconoscimento per gli eSports (Getty Images)
CONI, avviato il processo di riconoscimento per gli eSports (Getty Images)

Il CONI intende riconoscere a tutti gli effetti la Federazione eSport. Questo è un segnale storico, sotto certi aspetti, che arriva proprio quando l’Italia della categoria si aggiudica il titolo di Campione d’Europa. Arrivati anche i complimenti da parte del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio Roberto Mancini. Trionfo che ha portato gli organi competenti ad interessarsi in toto a questa disciplina: una vittoria ai videogiochi non è meno importante, soprattutto alla luce del fatto che la tendenza del gaming a livello sportivo riesce ad abbattere determinati tabù sociali, come ad esempio l’affermazione di alcuni talenti con disabilità.

eSports italiani, riconoscimento da parte del CONI: un traguardo storico

Riconoscimento degli eSports da parte del CONI, avviate le procedure (Getty Images)
Riconoscimento degli eSports da parte del CONI, avviate le procedure (Getty Images)

A maggior ragione, il CONI ha deciso di vederci più chiaro e di prendere a cuore la questione così da restituire dignità totale e eguali riconoscimenti ai campioni – perchè di questo si tratta – nel nostro Paese. Soddisfazione anche da parte della FIDE (Federazione Italiana Discipline Elettroniche) che finalmente esce dalla nicchia per arrivare a più persone possibili.

Leggi anche – Leao sfida Esposito alla PlayStation: il risultato del derby Milan-Inter

Grazie al contributo del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, nella fattispecie il Dott. Michele Barbone – deputato alla sovrintendenza nel percorso di riconoscimento – chiarisce che: “Il prossimo passo di FIDE non potrà essere altro se non quello di un pieno riconoscimento all’interno del CONI che apre le porte, senza indugio alcuno, al mondo esportivo nella speranza di veder nascere un soggetto rappresentativo di tutte le realtà nazionali in linea con i principi dell’ordinamento sportivo. Con piena soddisfazione, dunque, prendiamo atto di questo grande passo avanti per gli eSport in Italia. Nelle prossime settimane, quindi, verrà depositata l’istanza di riconoscimento CONI”.

Questo è un giorno importante per l’Italia dei giocatori: segna il riscatto di centinaia di gamer nel nostro Paese che, per troppo tempo, hanno sognato la ribalta. Ora è arrivata, quindi non resta che passare alla prossima partita. Un altro trofeo da vincere – per i nostri Azzurri – e l’ennesimo confronto da incorniciare. I sogni, spesso, sono a portata di joystick.

Leggi anche – FIFA eNations Cup, Romagnoli torna in Nazionale. Ma alla PlayStation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *