Serie A, Renzi rivendica i meriti per la ripresa: “I primi a sollecitare Spadafora”

Sul proprio sito Matteo Renzi affronta anche la ripresa della Serie A, un tema combattuto in prima persona e accolto con grande piacere.

Renzi Serie A
Matteo Renzi (Getty Images)

La ripresa ufficiale della Serie A ha provocato reazioni anche all’interno del mondo politico, sempre in stretto contatto col calcio italiano. L’emergenza sanitaria del paese ha obbligato il governo a prendere in mano anche la decisione sul campionato, interrotto dal marzo scorso. Dopo mesi di discussioni, dove non sono mancati momenti di tensione, si è deciso di provare a finire la stagione e decidere i risultati sul campo. Una scelta annunciata ieri da Vincenzo Spadafora, il Ministro dello Sport, che ha trovato il consenso di milioni di tifosi e anche di Matteo Renzi come dimostrato sul proprio sito.

Il leader del partito Italia Viva ha commentato in modo positivo questa notizia, prendendosi anche qualche merito: “La ripresa del calcio è un segnale importante. Noi siamo stati i primi a chiedere questa svolta e sollecitare Spadafora, che ringrazio sentitamente per aver accolto i nostri consigli”.

Ti potrebbe anche interessare – Sky-Serie A la “guerra” può portare a un epilogo clamoroso: match in tv a rischio?

Serie A, Renzi: “Spadafora ci ha ascoltato, viva il calcio”

Renzi Spadafora
Matteo Renzi (Getty Images)

L’intervento di Matteo Renzi si chiude con una battuta, in riferimento al suo noto tifo calcistico: “Viva lo sport, che vinca il migliore (se poi vince la Fiorentina va bene lo stesso)”. Un finale scherzoso che passa in secondo piano rispetto alle prime dichiarazioni che sottotraccia rivendicano la posizione assunta dal suo partito, sempre a favore della Serie A. Il loro impegno e aiuto in questa vicenda, sarebbe risultato decisivo e fondamentale per arrivare a questa conclusione.

Leggi anche – Serie A, nuovo calendario: recuperi il 20/6 poi altre giornate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *