Sky lancia l’offerta telefonica in fibra: le anticipazioni sul nuovo servizio

Sky si appresta ad ampliare la propria offerta per i clienti con un nuovo servizio extra televisione di connessione web domestica. Il lancio dovrebbe avvenire a metà giugno

Sky, canali gratis per gli abbonati in Italia: cosa accade con le altre pay tv in Europa
Sky

Sky, non solo calcio. Mentre proseguono i negoziati piuttosto complicati con la Lega Calcio per il pagamento dell’ultima rata dei diritti tv del campionato, l’emittente satellitare si appresta a lanciare un nuovo servizio destinato ad ampliare l’offerta tecnologica in ambito extra televisivo.

Stando a quanto riportato da Repubblica, Sky promuoverà un nuovo servizio di telefonia in fibra sulla rete del provider Open Fiber. La possibile data di lancio dovrebbe essere il 16 giugno, quando potrebbe esserci anche la presentazione al pubblico dell’offerta, fortemente voluta dall’a.d. Maximo Ibarra, il quale ha già avuto altre esperienze nel campo delle telecomunicazioni con Wind e la compagnia olandese KPN.

Potrebbe interessarti Sky, in arrivo due canali gratuiti per gli abbonati 

La nuova offerta Sky

Sempre Repubblica rivela come i test effettuati finora siano stato positivi. Sky ha investito in server, infrastrutture e personale nonché in formazione degli operatori telefonici per promuovere al meglio la nuova offerta.

Serie A, scontro con Sky e Dazn per i diritti tv

L’obiettivo è quello di fornire al cliente il massimo standard di connettività possibile ad alta velocità nelle zone in cui è già presenta la copertura Open Fiber, destinata a raggiungere in seguito anche le cosiddette “aree grigie” del Paese e azzerare il digital divide e le difficoltà di connessione di cittadine e paesi non raggiunti dalla banda larga.

Verosimilmente con la presentazione dell’offerta saranno svelati costi e servizi compresi. Il lancio di Sky Open Fiber potrebbe portare anche alla rimodulazione della partnership con Fastweb, provider con il quale il broadcast ha offerto finora servizi di connettività a banda larga abbinati alla visione dei contenuti televisivi in abbonamento.

Leggi ancheDazn in crisi, il piano per contenere le perdite e non sparire 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *