Liverpool, tutti in ginocchio ad Anfield: l’omaggio a George Floyd – FOTO

Il Liverpool rende omaggio a George Floyd. Tutta la squadra si inginocchia ad Anfield Road durante la sessione d’allenamento. Reds contro il razzismo e le disuguaglianze, sull’onda di Black Lives Matter.

L'omaggio del Liverpool a George Floyd (Getty Images)
L’omaggio del Liverpool a George Floyd (Getty Images)

I recenti accadimenti di Minneapolis e la successiva, inevitabile e brutale, morte di George Floyd sono ancora sotto gli occhi di tutti. Chiunque si sta ribellando, chi civilmente e chi con la forza, agli episodi deprecabili andati in scena di recente: torna lo spauracchio del razzismo. Allora in USA le comunità afroamericane si fanno sentire, il movimento Black Lives Matter – nato nel 2013 – sta facendo il possibile per essere presente in un momento delicato come questo.

Liverpool, omaggio a George Floyd: tutti in ginocchio durante l’allenamento

L'iniziativa del Liverpool in memoria di George Floyd (Getty Images)
L’iniziativa del Liverpool in memoria di George Floyd (Getty Images)

Si susseguono, inoltre, le iniziative volte ad omaggiare il compianto George Floyd: dall’Italia alla Germania, passando per l’Inghilterra. Una ferma condanna unanime alle modalità tutt’altro che urbane messe in mostra dalla polizia americana: la stretta sul collo di Floyd ha fatto emergere scelleratezze taciute per troppo tempo che riportano a periodi che credevamo aver superato o addirittura rimosso.

Leggi anche – Thuram omaggia George Floyd: gol ed esultanza dedicata – VIDEO

Anche il Liverpool, dopo il gesto di ieri da parte di Marcus Thuram, ha voluto schierarsi con un’iniziativa particolare: tutti in ginocchio ad Anfield Road, al centro del campo, inquadrati dalla telecamera più alta dell’impianto. Il gesto, che rispecchia l’operato delle associazioni e dei movimenti contro il razzismo delle comunità afroamericane, è diventato virale: un esempio, una mano tesa e ferma contro la brutalità. Da condannare sempre. Se possibile, persino con simili prese di posizione. Soprattutto quando a guardarti, direttamente, non c’è nessuno. L’impianto del Liverpool, infatti, è a porte chiuse. Le coscienze, per fortuna, restano aperte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#Repost @jhenderson ✊ ・・・ Unity is strength #BlackLivesMatter

Un post condiviso da Liverpool Football Club (@liverpoolfc) in data:

Leggi anche – Razzismo Balotelli, Thuram attacca Juric: “Pericoloso, andrebbe squalificato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *