Napoli-Inter, Gattuso: “Grande gara. La dedico a mia sorella”

Il Napoli approda in finale di Coppa Italia. Grande soddisfazione per i partenopei che al San Paolo dedicano il passaggio del turno a Gattuso, che ha recentemente perso la sorella. Le parole del mister nel post partita.

Gattuso post partita Napoli-Inter (Getty Images)
Gattuso post partita Napoli-Inter (Getty Images)

Al San Paolo si festeggia, il Napoli conquista la finale di Coppa Italia. A farne le spese un’Inter volitiva e mai rassegnata. Tuttavia ad avere la meglio sono stati i partenopei, un uomo determinante: Mertens, che supera Hamsik nella storia dei marcatori partenopei. Non basta Eriksen all’Inter, suo il gol in apertura, che deve arrendersi al verdetto numerico anche per via del risultato d’andata. Gattuso si gode il passaggio del turno e dedica la vittoria alla sorella recentemente scomparsa. Le sue parole.

Insigne ha dedicato il passaggio del turno a lei, Gattuso, visto il momento difficile che sta vivendo…

“Ringrazio lui e tutto il mondo del calcio, le persone che sono state vicino alla mia famiglia. Eravamo legati a mia sorella, le dedico la gara e il passaggio in finale. La sua morte è un evento che mi ha segnato profondamente. Grazie ai ragazzi che mi hanno sostenuto e accompagnato fin qui”.

Leggi anche – Napoli-Inter: Mertens annulla Eriksen. Finale di Coppa Italia per gli azzurri

Che squadra ha ritrovato dopo lo stop?

“C’è tantissima qualità, ma dobbiamo lavorare tanto. Bisogna migliorare dal punto di vista offensivo, abbiamo preso anche un gol da polli ma nel complesso sappiamo soffrire e comportarci bene. Novanta minuti complicati dopo alcuni mesi senza giocare”.

Napoli-Inter, Gattuso: “Non facile giocare senza pubblico ma rispetto per la situazione e le vittime del Covid-19”

Coppa Italia, Napoli in finale contro la Juventus (Getty Images)
Coppa Italia, Napoli in finale contro la Juventus (Getty Images)

Che partita è stata e in cosa si può migliorare?

“Giocavamo linea linea, uscivamo da destra e venivamo a sinistra. Dovevamo farlo più spesso, il primo tempo non l’abbiamo sviluppato in maniera corretta. La squadra lavora bene i ragazzi stanno dando tutto. Se riusciamo a fare bene tutte e due le fasi, con umiltà, riusciremo a toglierci belle soddisfazioni. Non è facile giocare in queste condizioni ma rispetto per tutte le persone che ci hanno lasciato in questa situazione particolare”.

L’approdo in finale significa anche rinnovo imminente con il Napoli?

“Di rinnovo non parlo. Voglio vivere quello che sto facendo con tranquillità. Non penso ai soldi, voglio continuare, ringrazio la società che mi ha dato l’opportunità di allenare giocatori molto forti. È un bell’ambiente, sto bene, finché non mi si chiude la vena e sbrocco sono pronto a fare il massimo per questa squadra. Mi trovo bene con tutti i ragazzi, al netto di qualche momento un po’ particolare. Anche con Insigne c’è un ottimo rapporto, il ragazzo è sereno dopo una prima parte di stagione non sempre facile. L’importante è ripartire insieme ed essere determinati verso l’obiettivo: dobbiamo continuare a fare il massimo”.

Leggi anche – Gattuso, occhi lucidi prima di Napoli-Inter: il ricordo della sorella – FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *