Napoli, De Laurentiis: “Sarri traditore. Vendo due big da 200 mln”

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis scatenato a due giorni dalla finale di Coppa Italia contro la Juventus: dalle accuse a Sarri fino ai retroscena su Ancelotti e le strategie di mercato sui calciatori in vendita e il rinnovo di Gattuso

Napoli, De Laurentiis: “Sarri traditore. Vendo due big da 200 mln”
Napoli, De Laurentiis: “Sarri traditore. Vendo due big da 200 mln” (Getty images)

Un Aurelio De Laurentiis a tutto tondo e scatenato infiamma Napoli-Juventus di mercoledì. In vista della finale di Coppa Italia, il presidente azzurro torna a parlare, e lo fa in una lunga intervista al Corriere dello Sport. Il patron ne ha per tutti, da Sarri ad Ancelotti, ma parla anche di mercato citando i rinnovi di Gattuso e il valore di mercato di alcuni suoi giocatori: “Sarri mi fece incazzare con la volgare scusa dei soldi – ha detto il presidente – mi costrinse a cambiare allenatore nonostante i suoi due anni di contratto. A febbraio mi invitò a pranzo in Toscana, e mai mi parlò di chiusure e di addio. Mi ha portato fino al giorno prima della partita prima dell’addio, creando incertezze. Se le sue sono state tre stagioni indimenticabili? Nel calcio sono necessari ottimo regista e anche ottimo produttore. Vanno dati i meriti anche al produttore, non solo al regista. Ho scelto io Sarri, così come Higuain, Benitez, Mazzarri e tutti coloro che hanno fatto bene. A proposito, quando presi Sarri la città fu tappezzata di striscioni contro di me”.

Ti potrebbe interessare anche – Napoli, Hamsik applaude Mertens. L’agente dello slovacco fa sognare

De Laurentiis all’attacco: “Avrei dovuto mandare via Ancelotti molto prima”

L'allenatore dell'Everton ed ex Napoli, Carlo Ancelotti
L’allenatore dell’Everton ed ex Napoli, Carlo Ancelotti (Getty Images)

De Laurentiis, non dimentica Carlo Ancelotti: “Avrei dovuto mandarlo via alla fine del primo anno”. E poi sull’attuale tecnico, Rino Gattuso: “Io e lui siamo molto simili. Due guerrieri, che non le mandano a dire. Se lo confermo? Gli avevo fatto un contratto di un anno e mezzo, ma con una via di fuga per entrambi. Se facciamo bene in Coppa Italia e Champions lo invito a Capri per parlare di un prolungamento di tre o quattro stagioni”. E infine sui pezzi pregiati del mercato: “Koulibaly e Fabian non sono un problema, valgono 100 milioni a testa. Mertens? E’ speciale, felice che resti”.

Leggi anche – Coppa Italia, highlights Napoli-Inter: gol e sintesi partita – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *