Serie A, Sky apre alle partite in chiaro: cosa manca per l’ufficialità

Sky potrebbe trasmettere in chiaro alcune partite di Serie A. L’amministratore delegato Maximo Ibarra ha confermato la totale disponibilità della rete, evidenziando l’ultimo aspetto mancante per arrivare ad un’ufficialità

Serie A, apertura di Sky ai match in chiaro (Getty Images)
Serie A, apertura di Sky ai match in chiaro (Getty Images)

Crescono le possibilità di vedere alcuni match del campionato di Serie A in chiaro. L’ipotesi nata da una richiesta del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, potrebbe concretizzarsi nei prossimi giorni. Sky Italia, infatti, avrebbe concesso la totale disponibilità al progetto, come dichiarato dall’amministratore delegato Maximo Ibarra in una conferenza stampa tenuta stamane. Nel corso della presentazione del nuovo servizio Sky Wifi, il dirigente ha sottolineato: “Abbiamo avuto un incontro con il Ministro Spadafora e il tema della nostra discussione è stato proprio questo. C’è totale apertura da parte nostra per cercare di alleviare la mancanza del calcio negli stadi”.

Lo stesso Vincenzo Spadafora aveva fatto trapelare ottimismo durante una diretta su Facebook andata in scena ieri: “Siamo vicini ad un accordo, ha sottolineato il Ministro dello Sporto. Poi ha aggiunto: “E’ un discorso complesso, ma ci stiamo riuscendo. Sky detiene i diritti, ma le partite in chiaro non sono mai state assegnate. Poi ci sono anche Rai, Mediaset, DAZN…”.

Potrebbe interessarti anche: Sky, da luglio novità per i canali Cinema: cambia l’offerta di Premium

Serie A in chiaro: l’ultimo ostacolo per Sky

Serie A, cosa manca per le partite in chiaro (Getty Images)
Serie A, cosa manca per le partite in chiaro (Getty Images)

Riuscire ad assistere in chiaro ad almeno una partita dei primi 2 o 3 turni di Serie A dopo la ripresa, questi gli accordi trapelati negli scorsi giorni, resta un obiettivo non facile. Un ultimo ostacolo separerebbe Sky Italia dalla messa in onda gratuita di un match del campionato italiano. A spiegarlo è sempre l’amministratore delegato Ibarra: “Non siamo i titolari dei diritti televisivi in chiaro, dobbiamo ricevere una richiesta della Lega di Serie A, per poi fornire la nostra disponibilità”.

La stagione in Italia ripartirà sabato prossimo, il 20 giugno, con la sfida tra Torino e Parma. Per quella data bisognerà aver trovato un accordo tra le parti, anche perchè l’intenzione emersa in queste settimane era quella di trasmettere in chiaro la sfida AtalantaSassuolo del 21. Un omaggio per Bergamo, una delle città più colpite dal Coronavirus. Si attendono ulteriori dettagli, nella speranza di un’imminente fumata bianca.

Leggi anche -> Serie A, partite in chiaro: Spadafora ottimista, l’annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *