Serie A, ottimismo sulla “quarantena soft”: l’annuncio di Spadafora

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha rilasciato all’ANSA un aggiornamento importante riguardo al tema della quarantena in Serie A, in caso di nuove positività al Covid-19.

Spadafora Quarantena
Vincenzo Spadafora (Getty Images)

La Serie A sta raggiungendo il suo obiettivo: prima di ripartire, avrà la quasi certezza di concludere la stagione. L’ultimo nodo, quello principale, riguarda i giorni di quarantena in caso di giocatori positivi al Covid-19 e sarebbe stato risolto. In serata Vincenzo Spadafora, ai microfoni dell’ANSA, ha rassicurato tutto il mondo del calcio su questo possibile ostacolo. L’isolamento della squadra sarà accorciato da due settimane a pochi giorni, il tempo per fare esami ravvicinati all’intero gruppo squadra che comunque resterà in ritiro ma potrà disputare la partita.

Un aspetto fondamentale per salvare il campionato: “Sono in contatto con il Ministro della Salute, Roberto Sperenza, per risolvere questo problema legislativo che certamente non ho creato io. Ci sono molte ipotesi sul tavolo, stiamo valutando la più veloce per risolvere tutto già domani con un atto amministrativo”, ha annunciato il Ministro dello Sport.

Ti potrebbe anche interessare – Serie A, partite in chiaro: ci siamo, i match scelti per il debutto

Serie A, Spadafora fiducioso: “Domani risolviamo il nodo quarantena”

Serie A Quarantena
Serie A (Getty Images)

La ripartenza della Serie A si trasforma in una corsa contro il tempo. In queste ore Vincenzo Spadafora sta provando ad accelerare le operazioni, in collaborazione con il Ministro della Salute, per modificare il Decreto Legislativo e approvare la “quarantena soft”. Una proposta della FIGC, approvata dal Comitato Tecnico Scientifico, che però dovrà ricevere il via libera anche del governo. Nel precedente infatti l’eventuale periodo di isolamento durava 14 giorni, con questa nuova sarà circoscritto soltanto all’individuo positivo. Il resto della squadra sarà sottoposto a tamponi a tappeto per scongiurare altri possibili contagi, con anche un test veloce poche ore prima della partita.

Nel pre-partita di Juventus-Napoli, finale di Coppa Italia, anche Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha confermato tutto a Rai Sport: “Ho appena sentito Spadafora che mi ha preannunciato, come avevamo previsto, un grande impegno su questa quarantena soft. E’ una bella notizia per tutti gli appassionati di calcio”.

Leggi anche – Juventus-Napoli, finale Coppa Italia: dove vederla in diretta tv e streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *