Serie A, highlights Torino-Parma: gol e sintesi partita – VIDEO

Torna la Serie A dopo alcuni mesi di stop a causa della pandemia da COVID-19. Torino-Parma, all’Olimpico di Torino, apre le danze per questa volata finale della stagione che riparte dai recuperi della 25esima giornata. Senza pubblico e con un protocollo ben definito a cui attenersi. Gli highlights della partita.

Serie A, Torino-Parma. I momenti più significativi del match (Getty Images)
Serie A, Torino-Parma. I momenti più significativi del match (Getty Images)

Riparte la Serie A. Dopo qualche mese di stop a causa della pandemia da COVID-19, il massimo campionato si prepara a vivere la sua volata finale. A tornare in campo, inizialmente, Torino-Parma. All’Olimpico di Torino va in scena una prima frazione, tutto sommato, equilibrata che porta ad un risultato giusto. Una rete per parte: all’inizio meglio i granata che sbloccano il risultato con N’Koulou al quarto d’ora, che trova il gol imbeccato da Berenguer sugli sviluppi di un calcio d’angolo, poi con il passare dei minuti è venuto fuori il Parma realizzando il pareggio con Kucka al 31′. Sirigu ci arriva ma non riesce a respingere del tutto il tentativo del giocatore gialloblù. L’arbitro fischia la fine del primo tempo che ha visto, comunque, un buon ritmo e più d’uno spunto interessante sotto il profilo del gioco.

Leggi anche – Juventus, Ilaria D’Amico punge Cristiano Ronaldo: frecciata alla sorella

Torino-Parma: i momenti salienti del match

Serie A, highlights Torino-Parma. Gol e sintesi del match (Getty Images)
Serie A, highlights Torino-Parma. Gol e sintesi del match (Getty Images)

Il secondo tempo all’Olimpico di Torino comincia subito con un piglio determinate. Contatto Sepe-Edera, dopo una buona parata del portiere ducale, e rigore per i granata. Belotti va dal dischetto ma si lascia ipnotizzare dal portiere gialloblù. Sepe provvidenziale dagli undici metri. Poco dopo Sirigu, dalla parte opposta, s’impegna su un tentativo insidioso da parte di Cornelius. Ci prova il Parma cercando di sfruttare il contraccolpo psicologico degli avversari dopo il rigore fallito. Il Torino, verso il 60esimo, prova a combinare qualcosa sull’asse Belotti-De Silvestri: qualche difficoltà per la squadra ospite, anche Zaza cerca la porta di collo pieno nell’arco di pochi istanti. Pericolo scampato per il Parma che, dopo aver neutralizzato il “Gallo” Belotti dal dischetto accusa una reazione offensiva a tinte granata. Intanto, nei ducali Kulusevski prova a riprendere in mano il gioco gialloblù: le sue folate galvanizzano Gervinho in avanti, ma la retroguardia del Toro resta vigile con Izzo molto attivo nel reparto arretrato.

Il giocatore acquisito dalla Juventus impegna Sirigu in un altro paio d’occasioni. Subito dopo, a metà della ripresa, un cambio per parte: O. Aina per Berenguer ed Hernani al posto di Scozzarella. Serie A che, vista la straordinarietà della situazione con la pandemia da Coronavirus in atto, concede – volendo – cinque sostituzioni anziché tre. Al 70esimo di gioco, il punteggio all’Olimpico di Torino resta lo stesso: le squadre sembrerebbero annullarsi a vicenda, seppur nessuna delle due voglia arrendersi. I granata ci provano con orgoglio, il Parma resiste per poi cercare di “metter la testa fuori” e usare la velocità dei suoi interpreti offensivi: Gervinho in primis, ma è Kucka a rendersi pericoloso. L’ex Roma esce dal campo al 73esimo per far posto a Caprari (altro ex giallorosso).

Leggi anche – Serie B, risultati 20 giugno: frenano Crotone e Frosinone, vince il Cittadella

Occasionissima per il Toro, con Edera che al quarto d’ora finale, si divora il gol del possibile vantaggio dopo un’azione corale di ottima fattura: lampo granata, Parma ancora in corsa.  Gialloblù tenuti in partita anche da un ottima chiusura di Gagliolo al 76esimo che anticipa De Silvestri, visto in anticipo da Belotti che lo serve, il difensore toglie il pallone dai piedi dell’ex laziale che altrimenti avrebbe insaccato a botta sicura. Negli ultimi dieci minuti di partita una punizione di Belotti e l’ingresso di Lukic per Edera – così come gli ingressi di Brugman e Laurini al posto di Kucka e Darmian – provano a scuotere gli equilibri di una gara comunque frizzante ma povera di colpi di scena escludendo il rigore sbagliato dai granata e l’ammonizione dell’allenatore ducale D’Aversa per proteste con il direttore di gara. 1-1 fra Torino e Parma dopo novanta minuti più tre di extra-time, per essere la prima partita dopo oltre cento giorni di stop, un pareggio può considerarsi un risultato accettabile per entrambe le compagini.

Per vedere gli highlights di Torino Parma – CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *