Calciomercato, nel 2021 si cambia: la FIGC annuncia una novità

La Federcalcio, su richiesta della FIFA, ha annunciato una nuova norma transitoria per il calciomercato della stagione 2020-21

Calciomercato, l'anno prossimo si cambia: la FIGC annuncia una novità
Calciomercato, l’anno prossimo si cambia: la FIGC annuncia una novità

La Federcalcio ha annunciato, su indicazione della FIFA, una novità in via transitoria per la prossima stagione. L’annuncio è arrivato a margine del Consiglio federale che ha assegnato lo scudetto femminile alla Juventus, ha definito eventuali playoff e playout in caso di nuova sospensione del campionato, e approvato il bilancio.

La Federazione, si legge nel comunicato, presenta un risultato positivo di esercizio per 1,8 milioni di euro. Il bilancio in utile, spiega la FIGC, è il risultato della valorizzazione delle potenzialità commerciali. Il valore della produzione, inoltre, si attesta a 174 milioni di euro, grazie soprattutto ai proventi del Campionato Europeo Under 21, alle partite della Nazionale maggiore, alla crescita dei diritti televisivi per i grandi eventi.

Leggi anche – Serie A, Gravina: “Niente votazione Playoff/Playout, c’è ottimismo – Video

Calciomercato, la novità annunciata dalla FIGC

Calciomercato, la novità annunciata dalla FIGC
Calciomercato, la novità annunciata dalla FIGC

La FIGC ha spiegato anche che cambieranno le norme legate al tesseramento per la stagione 2020-21, che partirà in Italia il 12 settembre, con una brevissima pausa rispetto alla conclusione della Champions League agostana senza precedenti per data e formato, con la FinalEight e le partite secche.

Solo per il prossimo campionato, infatti, un calciatore potrà essere tesserato in Italia per tre squadre diverse e giocare con tutte e tre. Lo precisa la stessa Federcalcio al termine del Consiglio che si è concluso a Roma. Inoltre, su richiesta della Lega Nazionale Dilettanti, una società di Serie D potrà stipulare contratti con gli allenatori anche a carattere pluriennale, fino ad un massimo di 3 stagioni sportive.

Leggi anche – Serie A, contratti in scadenza il 30 giugno: le indicazioni dell’AIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *