Arthur verso l’addio al Barcellona: l’attacco “social” della madre a Setien

La madre di Arthur ha attaccato l’allenatore del Barcellona, Quique Setién, su Twitter dopo le sue dichiarazioni in conferenza stampa

Arthur verso l'addio al Barcellona: l'attacco "social" di sua madre a Setien
Arthur verso l’addio al Barcellona: l’attacco “social” di sua madre a Setien

Non sembra un divorzio lineare quello che sta maturando tra Arthur e il Barcellona. Il brasiliano avrebbe raggiunto un accordo di massima con la Juventus, che cederà Pjanic ai blaugrana. Mancano gli ultimi dettagli, ma le recenti dichiarazioni del tecnico Setién sembrano ulteriormente preparare il terreno per la sua partenza dalla Catalogna.

I due hanno avuto un colloquio che i media spagnoli hanno definito come rilassato. Hanno avuto una breve chiacchierata, hanno scambiato alcune battute ma non si sa cosa si siano detti. Arthur ha conversato anche con Semedo e Junior. Setién, in conferenza stampa, ha assicurato di contare ancora sul centrocampista brasiliano. Il tecnico gli ha chiesto di dimostrare che le voci di mercato non lo condizionano e di continuare a dare il meglio fino all’ultima gara della stagione.

Leggi anche – Juventus, Arthur al posto di Pjanic: come giocheranno i bianconeri

Arthur, la madre attacca Setién su Twitter

Arthur, la madre attacca Setién su Twitter
Arthur, la madre attacca Setién su Twitter

Tuttavia, a proposito della possibile partenza della mezzala, Setién ha detto che Arthur non sarebbe il primo calciatore ad arrivare in un grande club “con entusiasmo ma senza poi portare risultati. Capita in molti club e a tanti giocatori”.

Parole che non sono sfuggite alla madre di Arthur, che ha attaccato l’allenatore blaugrana su Twitter. “Mio Dio, ora iniziano a tirare fuori i difetti del giocatore …” ha scritto. Iniziare a sottolineare i difetti e non i pregi sembra, a giudizio della madre del giocatore, un modo per abituare i tifosi alla sua partenza riducendo il valore percepito del suo contributo per la squadra. Se così fosse, non sarebbe una strategia comunicativa nuova né tanto meno inusuale.

Di sicuro, la tensione che serpeggia non è il modo migliore per completare una stagione in cui il Barcellona non è più padrone del proprio destino nella corsa al titolo nella Liga.

Leggi anche – Arthur alla Juventus e il retroscena su De Sciglio: la scelta del Barcellona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *