Serie B: il Benevento frena a Empoli, rimandata la festa promozione

Serie B, il Benevento alla trentesima giornata pareggia a Empoli. Promozione matematica rimandata. Il Frosinone crolla in casa contro il Cittadella. Torna a vincere il Livorno

Serie B, Empoli-Benevento
Serie B, Empoli-Benevento

Niente festa promozione per il Benevento, bloccato sullo 0-0 in casa dell’Empoli che pareggia per la prima volta dopo 26 partite. Al Castellani si gioca con i cori finti diffusi dagli altoparlanti. Ma non c’è gioia per la squadra di Inzaghi. Il campionato resta ancora con il verdetto non assegnato per la  vittoria dello Spezia, che vince 3-1 a Verona contro il Chievo e sale a -23 dalla capolista al terzo posto. Al Benevento manca ancora un punto per la promozione matematica.

Una tripletta di Galabinov regala ai liguri la prima vittoria della sua storia in casa del Chievo, passata in vantaggio con Segre al quarto d’ora della ripresa. La squadra di Italiano, in gol da tredici partite di fila, si conferma la formazione che guadagna più punti nelle riprese in Serie B.

Si riduce il margine di vantaggio sulle inseguitrici del Crotone, bloccato sullo 0-0 dal Perugia, che resta in 10 al 26′ per l’espulsione di Di Chiara. Ma gli umbri reggono e al 90′ matura il primo pareggio in quattro sfide tra Cosmi e Stroppa.

Serie B, affonda il Frosinone e sale l’Entella

Affonda il Frosinone, che si inchina in casa al Cittadella e scivola al quinto posto. La squadra di Nesta non segna da oltre 200 minuti, il Cittadella si conferma macchina da trasferta e sale al terzo posto. La partita si sblocca al 41′. Decisiva una gran giocata di Diaw che porta al rigore, trasformato con freddezza da Iori. Il crollo definitivo a inizio ripresa, punizione di Benedetti, torsione di testa di Luppi e raddoppio.

Si avvicina alla zona playoff l’Entella, che supera 1-0 la Salernitana senza gol in trasferta dal 2 febbraio (quasi 400 minuti). Decide Mazzitelli al 5′ della ripresa.

In coda vincono Cosenza e Livorno

Il Livorno vince in casa della Juve Stabia
Il Livorno vince in casa della Juve Stabia

Nella corsa salvezza successi interni fondamentali per Pisa e Venezia rispettivamente su Pescara e Ascoli (2-1). Il Livorno torna a vincere dopo 18 partite, grazie al 3-2 thrilling sulla Juve Stabia. L’equilibrio regge per poco più di venti minuti, fino al destro su calcio piazzato di Calò che attraversa tutta l’area, rimbalza davanti a Plizzari e vale il vantaggio della Juve Stabia. I toscani, senza gol da quasi 300 minuti, ribaltano la partita col doppio colpo ravvicinato Agazzi-Marras. La partita è tesa, rosso a Germoni (tra le Vespe) e Porcino, tra gli amaranto, subito prima del pareggio di Cissé. I campani restano nel finale in nove, espulso anche Ricci. E a tempo scaduto Boben fa esplodere la gioia dei toscani.

Prezioso anche il successo del Cosenza, che vince a Cremona per la prima volta dalla Serie B 1998-99. I calabresi chiudono il primo tempo in vantaggio grazie al gol di Riviere che taglia alle spalle di Terranova e anticipa Ravaglia. La Cremonese sfiora il pareggio al 32′ ma Ciofani colpisce solo la traversa. In apertura di ripresa raddoppia Baez di testa, ma il guardalinee ha bisogno di qualche secondo per certificare che il pallone ha superato la linea.

Leggi anche – Benevento su Zaza e Lapadula: i sanniti pensano in grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *