Lokomotiv Plovdiv, vincono la coppa di Bulgaria, festa e 60 casi Covid

In Bulgaria è scoppiato un focolaio di Covid-19 a causa dei festeggiamenti esagerati della Lokomotiv Plovdiv insieme ai suoi tifosi: nove giocatori sono risultati positivi.

Bulgaria Coronavirus
Covid-19 Bulgaria (Getty Images)

Il calcio è ricominciato in quasi tutta Europa, ma l’emergenza sanitaria non è ancora finita e bisogna rispettare le regole del buon senso. Un codice etico che devono mettere in pratica anche i tifosi, soprattutto durante i festeggiamenti delle vittorie. Non l’hanno adottato i sostenitori di Napoli e Liverpool che, rispettivamente dopo il successo in Coppa Italia e Premier League, hanno creato assembramenti e rischiato di mettere in pericolo molte persone. Per fortuna non ci sono stati problemi, ma la stessa cosa è andata peggio in Bulgaria.

Bulgaria, scoppia un focolaio: coinvolti giocatori e tifosi

Lokomotiv Plovdiv
Festa Lokomotiv Plovdiv (Getty Images)

Una settimana fa il Lokomotiv Plovdiv ha vinto la coppa nazionale, il quarto titolo della sua storia. Uno storico successo ai rigori contro il CSKA Sofia che ha scatenato la festa dei tifosi, non abituati a questo tipo di emozioni. La stessa società, nonostante le restrizioni ancora in atto, ha organizzato una parata tra le strade della città coinvolgendo direttamente giocatori e dirigenti.

Non una grande idea considerando che, a causa di questo episodio, è scoppiato in vero e proprio focolaio di Covid-19 con attualmente 60 casi registrati. Tra questi rientrano anche nove calciatori, messi subito in isolamento come il resto dei contagiati. Nelle ultime ore, dopo l’aumento dei dati, è intervenuto direttamente il governo bulgaro che ha ristretto l’ordinanza nella cittadina colpita, limitando il più possibili gli eventi aperti a una grossa affluenza di pubblico.

Ti potrebbe anche interessare – Cruz Azul in emergenza Covid-19: impennata di casi, i numeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *