Verona-Inter, Veloso gela Conte nel finale. Sorpasso Atalanta ai nerazzurri

Il Verona agguanta l’Inter nel finale. Un punto che serve a poco alla squadra di Conte, scavalcata in classifica dall’Atalanta

Verona-Inter, Veloso gela Conte nel finale. Sorpasso Atalanta ai nerazzurri (Getty Images)
Verona-Inter, Veloso gela Conte nel finale. Sorpasso Atalanta ai nerazzurri (Getty Images)

Al ‘Bentegodi’ finisce 2-2 tra Verona e Inter. Un pareggio amaro per gli uomini di Conte che a pochi minuti dal termine conducevano il match con un gol di margine. Ottima prova invece per il Verona che dopo un ottimo primo tempo, nella ripresa è calato, permettendo ai nerazzurri di ribaltare momentaneamente il match. Nel finale, però, Veloso ha rimesso le cose a posto con un sinistro perfetto dal limite. Dopo questo pareggio, l’Inter scivola al quarto posto, a -1 dall’Atalanta e a -3 dalla Lazio. Il Verona, invece, è nono, a pari punti con il Sassuolo (ottavo).

Leggi anche -> Serie A, highlights Verona-Inter: gol e sintesi partita – VIDEO

Verona-Inter 2-2, il racconto del match 

Verona-Inter 2-2 (Lazovic 2′, Candreva 49′, aut. Dimarco 55′)

90+6′- l’arbitro fischia la fine del match: Verona-Inter 2-2

90+3′- Inter in avanti: cross in area per Vecino, il centrocampista sfiora con la testa. Silvestri interviene senza problemi

90+1′- Verona insidioso: tiro-cross dalla destra di Di Carmine, la palla sorvola pericolosamente la traversa

90′- ci saranno 6′ di recupero

88′- ultimo cambio per l’Inter: Borja lascia il posto a Biraghi

86′- GOOOL! Il Verona pareggia con Veloso. Il centrocampista gialloblù riceve in area da Rrahmani e fredda Handanovic con un sinistro piazzato fantastico

85′- calcio di punizione per l’Inter sull’out di sinistra: il cross di Sanchez viene allontanato dalla difesa gialloblù

84′- doppio cambio per il Verona: fuori Lazovic e Kumbulla, dentro Verre e Empereur

81′- occasione Inter: Lautaro Martinez fa tutto da solo, entra in area e lascia partire un diagonale molto insidioso che Silvestri respinge con il piede

81′- Inter in controllo del match

76′- cambio per l’Inter: Lautaro prende il posto di Lukaku

74′- Inter pericolosa: cross profondo dalla destra di Gagliardini per Borja, lo spagnolo si libera dalla marcatura di Adjapong e colpisce di testa. Palla alta

73′- il gioco riprende

71′- l’arbitro chiama il cooling break

70′- sostituzione Inter: fuori Brozovic, dentro Vecino

69′- calcio di punizione per l’Inter sull’out di destra: nessun pericolo per la difesa gialloblù

66′- cambio forzato per il Verona: Adjapong prende il posto dell’infortunato Dimarco

65′- problemi per Dimarco: il terzino gialloblu è fermo a terra dolorante. Necessario l’intervento dello staff medico

64′- cartellino giallo per Young: l’esterno inglese ha commesso fallo su Di Carmine

61′- calcio di punizione per l’Inter dai 35 metri: Sanchez cerca nel mezzo Godin, Rrahmani è ben posizionato e libera l’area

56′- risponde subito l’Hellas con Faraoni: palla sul secondo palo per l’inserimento del terzino gialloblù che, tutto solo, calcia di prima intenzione con il destro. Palla alta

55′- GOOOL! L’Inter ribalta il match grazie alla sfortunata autorete di Dimarco. Gagliardini vede l’inserimento sulla destra di Candreva e lo serve. L’87 nerazzurro crossa nel mezzo, sulla traiettoria c’è di Dimarco che con il petto devia involontariamente la palla nella propria porta

53′- cambio per l’Inter: Stepinski lascia il posto per Di Carmine

52′- Dimarco cerca un compagno nel mezzo, palla troppo profonda per tutti

49′- GOOOL! L’Inter pareggia con Candreva. Godin la mette in mezzo per Lukaku,. il belga difende palla, si gira con rapidità e calcia. La palla si stampa sul palo alla sinistra di Silvestri. Dopo la respinta, la sfera finisce sui piedi di Candreva che da due passi insacca in rete

47′- calcio d’angolo per l’Inter: la palla finisce sui piedi di Skriniar che da buona posizione colpisce male, sprecando un’occasione importante

46′- subito occasione Inter: Candreva impegna Silvestri con un destro potente dai 20 metri. Il portiere del Verona si rifugia in corner

46′- inizia il secondo tempo

Verona-Inter. Il primo tempo si chiude con i gialloblù avanti per 1-0. Decisiva, finora, la rete messa a segno da Lazovic dopo appena 2′ di gioco. Inter assente. Dopo un avvio sottotono, la squadra di Conte ha provato a spingersi in avanti, ma senza mai creare una vera occasione da gol. In difesa, poi, i nerazzurri sono apparsi spesso distratti, rischiando in più occasioni di subire il gol del raddoppio

45+2′- fine primo tempo: Verona-Inter 1-0

45+2′- il direttore di gara ammonisce sia Amrabat che Borja Valero

45′- ci saranno 2′ di recupero

43′- occasione Verona: cross dalla sinistra di Veloso, Pessina buca l’intervento, ma alle sue spalle arriva Faraoni che tutto solo manca clamorosamente il tap-in vincente

42′- Borja Valero cerca Lukaku in area di rigore, palla allontanata dalla retroguardia gialloblù

37′- ammonito anche Gunter

35′- buon momento dell’Inter: Young vede Brozovic libero al limite dell’area e lo serve, il croato, senza temporeggiare, lascia partire un sinistro a giro che termina a lato non di molto

31′- ancora Inter: sugli sviluppi del corner, la palla finisce sui piedi di Brozovic che, dal limite, lascia partire una rasoiata che termina a pochi metri dalla porta difesa da Silvestri

30′- occasione Inter: su calcio di punizione, Sanchez calcia in porta con il destro. Palla centrale ma insidiosa. Silvestri si rifugia in corner

29′- cartellino giallo per Dimarco: il 23 gialloblù ha commesso fallo su Candreva

29′- il gioco prende

27′- cooling break

26′- occasione Inter: Lukaku difende palla e scarica al limite per l’accorrente Gagliardini, il 5 nerazzurro calcia di prima intenzione con il destro. Tiro potente ma centrale, Silvestri va giù con rapidità e respinge

26′- calcio d’angolo per l’Inter: palla messa fuori dalla difesa gialloblù

22′- ancora Verona: il colpo di testa di Stepinski termina alto non di molto

20′- Verona vicino al gol con Dimarco: servito sulla sinistra da Amrabat, il 23 gialloblù carica il mancino e calcia al volo. La sfera esce di un soffio sulla destra

19′- Palo colpito dal Verona! Veloso si crea lo spazio e calcia con il sinistro dai 20 metri. La palla si stampa sul legno alla sinistra di Handanovic

18′- cross morbido dalla sinistra di Lazovic verso il secondo palo, palla imprecisa

17′- scatto di Cadreva sulla destra, l’assistente alza la bandierina per segnalare il fuorigioco

14′- Candreva rientra sul sinistro e calcia, palla murata da Dimarco

10′- Borja cerca un compagno in area con un cross morbido, palla troppo sul portiere. Silvestri blocca

9′- l’arbitro ferma il gioco per un fallo in attacco ai danni di Amrabat: si riprenderà con una punizione per i gialloblù

6′- occasione Inter: cross dalla sinistra di Gagliardini per Candreva, il colpo di testa dell’esterno nerazzurro termina abbondantemente a lato

2′- GOOOL! Il Verona sblocca il match con Lazovic. L’ex Genoa riceve palla sulla sinistra, punta Skriniar, lo salta, entra in area e, a tu per tu con Handanovic, non sbaglia

1′- subito Inter in avanti con Sanchez: il cileno entra in area, ma un attento Gunter lo ferma

1′- inizia il match

21:43- Verona e Inter fanno il loro ingresso in campo

21:40- nel pre-partita, l’ad nerazzurro, Giuseppe Marotta, ha commentato così ai microfoni di Sky Sport le indiscrezioni su un suo possibile addio a fine stagione: “Sono assolutamente fake news, io sono legato all’Inter e sto bene a Milano e a lavorare in questo club. Sono stimolato tantissimo nel raggiungere obiettivi per questa società che ha una storia. Voglio ottenere dei bei risultati dando la mia collaborazione, ci vuole pazienza e questa è la cosa che manca più di tutte. Oggi serve stabilità e tranquillità”. Su Kumbulla, poi, obiettivo di mercato dell’Inter: “Diciamo che è attenzionato da tanti club. Sono contento per lui perché è molto giovane, mi dispiace da italiano che abbia scelto un’altra Nazionale ma è uno dei talenti che il calcio italiano riesce ad annoverare”.

21:35- Formazione ufficiale Verona (3-4-2-1): Silvestri;  Rrahmani, Gunter,  Kumbulla;  Faraoni,  Amrabat, Veloso, Dimarco; Lazovic, Pessina;  Stepinski.

21:35- Formazione ufficiale Inter (3-4-1-2): Handanovic; Srkiniar, De Vrij, Godin;  Candreva, Brozovic, Gagliardini, Young; Borja Valero; Lukaku, Sanchez.

Sarà Verona-Inter l’ultimo match della 31.a giornata di Serie A. I nerazzurri sono reduci dal clamoroso passo falso commesso in casa contro il Bologna. Avanti di un gol e con un uomo in più, la squadra di Conte è stata capace di farsi rimontare in sei minuti. Sul risultato di 1-0, poi, l’Inter ha avuto l’opportunità di raddoppiare su calcio di rigore, ma Lautaro ha fallito. Tre punti persi che hanno messo definitivamente la parola fine al sogno Scudetto. Il secondo posto, però, è ancora possibile. Ieri, infatti, la Lazio ha subito la seconda sconfitta consecutiva, la terza nelle ultime quattro partite.

Vincendo contro il Verona, dunque, i nerazzurri avrebbero l’opportunità di portarsi a -1 dai biancocelesti. Un occasione da non farsi sfuggire, anche perché dietro c’è l’Atalanta che preme. Gli orobici, infatti, ad oggi, sono la squadra più in forma del campionato. Da quando la Serie A ha riaperto i battenti la squadra di Gasperini non ha fallito un colpo.

Dall’altra parte, però, c’è il Verona. Nonostante la sconfitta subita sul campo del Brescia, i gialloblù sono ancora in corsa per un posto in Europa League. Attualmente, infatti, gli scaligeri sono noni con 42 punti. Il sesto posto dista ‘solo’ 7 lunghezze. Con una vittoria, dunque, la squadra di Juric avrebbe l’opportunità di portarsi a -4. L’Inter dovrà fare molta attenzione. In casa, infatti, il Verona è un avversario particolarmente ostico. Nelle ultime sei partite giocate tra le mura amiche, i gialloblù ne hanno persa soltanto una, vincendo le restanti 5.

Leggi anche -> Inter, Vecino proposto a un altro club di A: la richiesta dei nerazzurri

Verona-Inter, nerazzurri imbattuti da 17 partite

Verona-Inter, nerazzurri imbattuti da 17 partite (Getty Images)

Sono 57 i precedenti in Serie A tra Verona e Inter. Il bilancio è nettamente favorevole ai nerazzurri che conducono con 33 vittorie, contro le 4 degli scaligeri (20 i pareggi). Anche al ‘Bentegodi’ la musica non cambia: Inter avanti con 15 vittorie, 9 pareggi e 4 ko. Per trovare l’ultimo successo del Verona contro la Beneamata bisogna tornare indietro fino al febbraio 1992. In quel occasione, ai gialloblù bastò una rete di Ezio Rossi per avere la meglio sui nerazzurri. Da allora, però, solo 3 pareggi e ben 14 sconfitte.

Leggi anche -> Calciomercato Inter e Milan, Gaich sfuma. Offerta dalla Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *