Juventus-Atalanta, Sarri: “Loro ostici per tutti, noi troppo passivi”

La Juventus pareggia 2-2 in casa. Decisivi due tiri di dal dischetto di Cristiano Ronaldo nel corso dei 90 minuti, i penality hanno risposto ai gol di Zapata e Malinovskyi. Le parole del tecnico bianconero Maurizio Sarri nel post partita ai microfoni di Dazn.

Sarri nel post partita di Juventus-Atalanta (Getty Images)
Sarri nel post partita di Juventus-Atalanta (Getty Images)

La Juventus di Sarri si aggrappa a Cristiano Ronaldo e ottiene un pareggio in extremis contro l’Atalanta grazie a due tiri dagli undici metri. La Dea non ha affatto sfigurato all’Allianz Stadium mettendo in difficoltà i bianconeri per 90 minuti. Il mister bianconero non può essere soddisfatto per aver ottenuto solamente un punto in casa, ma nemmeno troppo rammaricato per quanto visto in campo. Le parole del tecnico ai microfoni di Dazn nel post gara:

Questo è un punto in più verso lo Scudetto? Si sente più tranquillo?

“Non lo so, abbiamo affrontato una delle squadre più in forma d’Europa. Aggressivi, organizzatissimi. Per un tratto di partita abbiamo fatto l’errore di voler la palla addosso. Abbiamo preso sia il primo che il secondo gol su una palla persa. Primo tempo più brillanti di noi, ma nel secondo tempo ci siamo rialzati. Con una squadra del genere un punto del genere è prezioso. Tranquillo ha fatto una fine che ora non posso dire, come ricorda un proverbio toscano”.

Leggi anche – Juve-Atalanta 2-2, due rigori di Ronaldo stoppano il sogno dei nerazzurri

Juventus, Sarri: “Non ho voluto rischiare Pjanic. Tranquillo per lo Scudetto? Non lo so”

Juventus-Atalanta, il post partita di Maurizio Sarri (Getty Images)
Juventus-Atalanta, il post partita di Maurizio Sarri (Getty Images)

Come ha visto stasera gli attaccanti? Perché ha escluso Pjanic?

“Partita difficile per gli attaccanti, meno per Ronaldo e più per Dybala viste le sue caratteristiche. Nel finale di partita abbiamo provato con Higuain che muove la palla subito di prima per Cristiano con l’obiettivo di trovare spazi. Pjanic ha un affaticamento a un adduttore e non volevamo correre rischi”.

Cosa è cambiato fra il primo e il secondo tempo, anche rispetto alla partita con il Milan?

“Abbiamo messo più energia e abbiamo difeso più in avanti anche noi. Il primo tempo eravamo più passivi. La risposta dal punto di vista fisico era chiara. Giocare contro l’Atalanta ora è un problema per tutti, non ho dubbi che non abbiamo avuto un problema fisico a Milano. Quello è uno svenimento. Contro l’Atalanta invece si è trattato di una gara ostica che ha visto una squadra in grado di saper soffrire e rialzarsi al momento giusto”.

Leggi anche – Moviola Juventus-Atalanta: tocco braccio di Muriel e De Roon, i rigori – FOTO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *