Inter-Getafe 2-0: Lukaku e Eriksen suggellano i quarti con Bayer o Rangers

Inter-Getafe, il racconto del match che qualifica i nerazzurri ai quarti di finale di Europa League

Un’Inter cinica ed essenziale supera il Getafe 2-0 e si qualifica alla Final Eight di Europa League. Dopo un inizio in sofferenza, Lukaku si inventa il gol dell’1-0 alla mezzora che permette ai nerazzurri di prendere il controllo del match. Nella ripresa, il Getafe, dopo un ottimo avvio non crea nulla fino al contestato fallo di mano di Godin da cui scaturisce il rigore al 74′ che il veterano Molina sbaglia malamente. Passato il pericolo, l’Inter chiude il match con il neo entrato Eriksen all’82’. Nel finale Sanchez fallisce il 3-0 ma poco importa. Ai quarti i nerazzurri attendono la vincente di Bayer Leverkusen-Glasgow Rangers con i tedeschi avanti 3-1 dopo l’andata.

Inter-Getafe, il racconto del match

INTER-GETAFE 2-0
(32′ Lukaku; 82′ Eriksen)

22.53: VINCE L’INTER. GETAFE SCONFITTO 2-0. Non succede nulla nel recupero e i nerazzurri guadagnano l’accesso alle Finale Eight. Ai quarti affronteranno la vincente di Bayer Leverkusen-Glasgow Rangers con i tedeschi vincitori 3-1 all’andata. Decisivi Lukaku ed Eriksen

90′: Sei minuti di recupero. L’impressione però è che la partita sia finita e l’Inter ai quarti della final Eight

87′: Alexis Sanchez spreca l’occasione del 3-0. In contropiede, il cileno tenta il pallonetto dai 20 metri con Soria in uscita ma la palla termina ampiamente fuori

84′: Partita ormai in cassaforte per l’Inter. Il raddoppio di Eriksen ha anestetizzato definitivamente il Getafe dopo la fiammata nel frangente del rigore

82′: RADDOPPIA L’INTER. GOL DI ERIKSEN. Appena entrato, il danese approfitta di un errore della difesa e batte Soria da distanza ravvicinata.

78′: Lukaku fallisce il colpo del ko. Barella si libera in area e serve il compagna che calcia malissimo a porta sguarnita di fatto

Tocco di mano Godin (Getty Images)
Tocco di mano Godin (Getty Images)

77′: Che brivido per l’Inter ma che errore per Molina. Rigore davvero bruttissimo

75′: MOLINA SBAGLIA IL RIGORE. Conclusione sbagliatissima del veterano del Getafe che tira malamente fuori

74′: RIGORE PER IL GETAFE

73′ CHECK DEL VAR per fallo di mano di Godin su contrasto in area. Sembrava che il difensore uruguaiano fosse stato sbilanciato. Nulla da fare è rigore.

68′: Cambio nell’Inter. Fuori Lautaro, dentro Alexis Sanchez 

65′: Torna a farsi pericoloso il Getafe. Incornata di Mata con Handanovic che si rifugia in angolo

62′: Nulla da segnalare negli ultimi minuti. Getafe innocuo finora anche a inizio ripresa

57′: Non è certo il Getafe del primo tempo. L’Inter dopo l’occasione con Godin non ha creato altro ma è in controllo del match.

54‘: Primo cambio per il Getafe. Fuori Maksimovic dentro Rodriguez, avvicendamento tra due attaccanti

52′: Brutta caduta per Lukaku. In uno scontro aereo con un avversario, il belga ricade male sulla spalla e resta a terra dolorante ma riesce a proseguire.

47′: Altra grande occasione dell’Inter con Godin che fallisce la deviazione da due passi dopo gli sviluppi di un calcio d’angolo

22.03: INIZIATO IL SECONDO TEMPO. Nessun cambio per le due squadre

21.48: FINE PRIMO TEMPO. Inter in vantaggio con il gol di Lukaku. Inizio sottotono poi è bastato poco ai nerazzurri per impadronirsi del match dalla mezzora

43′: L’Inter in pieno controllo del match. La reazione del Getafe non è arrivata

40′: Bruttissimo fallo di Timor su Barella. Check del Var per eventuale espulsione. Si prosegue

35′: Il Getafe ha accusato il colpo. Ora l’Inter è in pieno controllo del match

Europa League, la sintesi di Inter-Getafe
Europa League, la sintesi di Inter-Getafe

32′: GOL DELL’INTER. Lukaku sblocca il risultato. Lancio di Bastoni, l’attaccante fa a sportellate con Exteita e trafigge Soria. Un’occasione, un gol per il belga

27′: Negli ultimi tre minuti, l’Inter ha creato più che nella prima parte della partita. E’ evidente come il Getafe non potesse tenere il ritmo forsennato dell’avvio.

26′: ALTRA OCCASIONE INTER: Ancora Lautaro. Altra bella conclusione dell’argentino. Provvidenziale, Soria in tuffo

24′: OCCASIONE INTER: Lautaro ruba palla a Timor, gran conclusione angolata dell’argentino ma Soria devia ed evita il gol all’angolino

21′: Ultimi minuti con poco da segnalare se non le difficoltà dell’Inter a superare il pressing degli spagnoli

17′: OCCASIONISSIMA GETAFE. Mata solo in area indugia troppo per concludere a tu per tu con Handanovic e viene anticipato da De Vrij e Godin

14′: Il Getafe continua a predominare ma senza creare occasioni. L’Inter stenta ancora a trovare spazi offensivi

11‘: L’Inter al momento inesistente in attacco. Nessuna palla giocabile per Lautaro e Lukaku

9′: Altro brivido per l’Inter. Mischia in area con Exteita che manca la deviazione nei pressi dell’area di rigore

8‘: Continua il predominio del Getafe. Tuttavia, dopo l’iniziale parata di Handanovic, gli spagnoli non hanno creato altre occasioni da gol

5′: L’Inter continua a subire l’aggressività del Getafe. Spagnoli padroni del campo

3′: Buon inizio del Getafe, l’Inter stenta in avvio

1′: GRAN PARATA DI HANDANOVIC: Subito brivido per l’Inter con Handanovic che compie un autentico miracolo su colpo di testa di Maksimovic

21.01: Partita iniziata dopo il minuto di raccoglimento per le vittime del Covid

20.59: Spettrale la Auf Schalke Arena, completamente vuota

20.57: Le formazioni ufficiali 

INTER:  Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lautaro, Lukaku
GETAFE : Soria; Suarez, Djene, Etxeita, Olivera; Nyom, Timor, Arambarri, Cucurella; Maksimovic; Mata

20.55: Ci siamo tra pochi minuti, Inter e Getafe in campo per gli ottavi di finale di Europa League

 

La presentazione del match

All’Arena AufSchalke di Gelsenkirchen va in scena il match tra Inter e Getafe valido per gli ottavi di finale di Europa League. I nerazzurri non sono riusciti a disputare il match d’andata a febbraio a causa del Covid-19 e si ritrovano a sfidare gli spagnoli in gara secca per conquistare l’accesso ai quarti della competizione. Gli uomini di Antonio Conte hanno ottenuto la seconda posizione in Serie A e credono fortemente nella vittoria del secondo torneo più importante per club. Ai sedicesimi, Lukaku e compagni hanno eliminato il Ludogorets e non intendono fermarsi.

Dall’altra parte il Getafe tenterà il colpaccio. Dopo uno splendido inizio di stagione che li ha portati anche nei piani alti della classifica di Liga, gli spagnoli hanno sofferto la ripartenza della stagione dopo il lungo lockdown, perdendo 5 partite, pareggiandone altrettante e portando a casa un solo successo. Il percorso deludente, in seguito alla ripresa del campionato, ha condotto il club allenato da José Bordalàs all’ottavo posto, escludendolo da qualsiasi competizione europea per la prossima stagione. L’ultima speranza, dunque, è proprio la vittoria dell’Europa League e il primo obiettivo sarà eliminare l’Inter.

Potrebbe interessarti anche: Inter, Conte incontro con Zhang: le condizioni per restare

I precedenti tra Inter e Getafe

Inter-Getafe, i precedenti dell'incontro (Getty Images)
Inter-Getafe, i precedenti dell’incontro (Getty Images)

L’Inter non ha mai affrontato il Getafe in passato, sarà dunque una sfida completamente inedita tra le due formazioni. I nerazzurri affronteranno per la 13ma volta una squadra spagnola in una competizione europea ufficiale e l’ultimo successo risale addirittura al 2010, quando José Mourinho riuscì a battere il Barcellona di Pep Guardiola per 3-1 nella semifinale dell’edizione di Champions League vinta poi da Milito e compagni.

Poco rassicurante per l’Inter anche un dato relativo ai percorsi europei. La squadra, attualmente allenata da Antonio Conte, non raggiunge i quarti di finale dal 2011, quando venne sconfitta dallo Schalke 04 per 5-2 a San Siro e 2-1 in Germania. Per il Getafe, invece, è la prima volta assoluta con un’italiana. Gli spagnoli non hanno mai incontrato un club del nostro paese e tenteranno di vincere questo primo incrocio assoluto per conquistare l’accesso ai quarti di finale dell’Europa League, traguardo ottenuto solamente in una circostanza, nella stagione 2007/08.

Leggi anche -> Inter-Getafe, Conte pensa al match: “Squadra tosta, non voglio rimpianti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *