Champions League, highlights Atalanta-PSG: gol e sintesi – VIDEO

Champions League, guarda i gol e la sintesi di Atalanta-PSG, la sfida che apre la Final Eight in Portogallo. L’Atalanta passa con Pasalic, nel recupero rimonta griffata Marquinhos e Choupo-Moting

Fino a venti secondi dal novantesimo, l’Atalanta ha accarezzato la semifinale di Champions League. Ma il risveglio dal sogno, cullato dopo il vantaggio di Pasalic, è durissimo. In due minuti pareggia Marquinhos e segna Choupo-Moting. La qualità dei cambi di Tuchel ha fatto la differenza.

Thiago Silva, capitano del PSG, ha giocato più partite in Champions di tutti i titolari dell’Atalanta messi insieme. Ma si gioca undici contro undici e la prima occasione è dell’Atalanta: Zapata per Gomez, diagonale del Papu, Navas blocca. Non ci sono Mbappé (in panchina) e Di Maria (squalificato), ma un minuto dopo Neymar va da solo bucando il pressing temerario dell’Atalanta. Il brasiliano azzarda il tocco sotto,  morbido sì ma impreciso.

Il buon momento dell’Atalanta si concretizza nel colpo di testa di Hateboer che all’11’ schiaccia di testa, Navas alza in angolo. Djimsiti ancora di testa anticipa i centrali parigini al 14′ su calcio di punizione, ma non indirizza verso la porta. Neymar risponde al 18′ ma ancora una volta costruisce bene e conclude male, il diagonale è da dimenticare.

L’Atalanta aspetta e colpisce, veloce e un po’ fortunata, ma la fortuna si merita. Zapata di forza vince un rimpallo, pallone verso Pasalic che di prima col sinistro a giro fa 1-0.

Immediata l’accelerazione successiva di Neymar che disegna un diagonale affilato ma largo. Ancora più clamoroso l’errore al 41′, con un sinistro sbilenco a tu per tu con Sportiello: azione nata da un retropassaggio un po’ leggero di Hateboer.

Leggi anche – Champions League, i quarti di finale: tutte le qualificate alla Final Eight

Atalanta-PSG, la sintesi del quarto di Champions League

Atalanta-PSG, la sintesi del quarto di Champions League
Atalanta-PSG, la sintesi del quarto di Champions League

L’Atalanta inizia la ripresa subendo per qualche minuto la pressione di un PSG che però non crea pericoli. Va invece vicino al raddoppio De Roon con un gran tiro da fuori. Abbondano le ammonizioni, quattro nei primi dieci minuti della ripresa. La squadra di Gasperini sa sfruttare anche i calci di punizione, con i francesi che difendono a uomo e faticano a coprire se qualcuno arriva da dietro.

Entrano Djimsiti per Palomino (già ammonito), Malinovsky per Gomez che ha un problema muscolare alla coscia, e Mbappé che, come Tuchel aveva promesso alla vigilia, gioca mezz’ora. Fuori un Sarabia poco incisivo. Gasperini risponde al 69′ con Neymar per Pasalic.

Tuchel aggiunge qualità a centrocampo. Fuori le mezzali Gueye e Herrera, dentro Draxler e un play come l’ex Roma Paredes. Brivido per l’Atalanta al 77′, Mbappé vola verso la porta e incrocia di sinistro, Sportiello respinge di piede. Navas non ce la fa più: entra Rico. Dentro anche ChoupoMoting al posto di Icardi. All’81’ fuori Gosens per Castagne e Da Riva per Zapata.

Freuler ha i crampi, Gasperini non può cambiarlo. Soffrono i nerazzurri che si inchinano al 90′ al gol di Marquinhos da calcio piazzato su tocco sporco e ravvicinato. La qualità dei cambi del PSG ha cambiato completamente la partita. L’Atalanta è sulle gambe, l’ultima accelerazione di Neymar sorprende Caldara, il brasiliano offre un cioccolatino a Choupo-Moting. Il PSG è in semifinale.

PER LA SINTESI DI ATALANTA-PSG – CLICCA QUI

Leggi anche – Atalanta-PSG, Gasperini: “Stagione straordinaria, credevamo di passare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *