Juventus, Arthur nei guai: positivo all’alcol test. Denunciato

Arthur approderà a breve alla Juventus dal Barcellona, ma non sembra avere un carattere particolarmente accomodante. Il giocatore è stato trovato positivo all’alcol test e denunciato.

In attesa di capire quali possano essere le richieste di Andrea Pirlo per rafforzare la rosa, in casa Juventus si era già operato in anticipo in sede di calciomercato mettendo a segno due colpi importanti. Il club campione d’Italia ha infatti acquistato Arthur dal Barcellona, dove si trasferirà Miralem Pjanic, mentre dal Parma arriverà Dejan Kulusevski. Proprio l’ex blaugrana non sembra essere però un giocatore particolarmente facile da gestire.

Per quanto talentuoso, infatti, il brasiliano a tratti appare però una “testa calda”. Proprio nelle ultime ore il futuro juventino è stato infatti coinvolto in un incidente avvenuto a Palafrugell, nei pressi di Girona. A riportare l’avvenuto è il quotidiano locale “Diari de Girona”, in cui si mette in evidenza come il calciatore non fosse particolarmente lucido quando si è messo alla guida.

Arthur, ufficiale il passaggio alla Juventus (Getty Images)
Arthur, a breve sarà bianconero (Getty Images)

Potrebbe interessarti – Barcellona-Arthur, guerra aperta: il club pensa a un provvedimento

Guai alla guida per Arthur – Altri problemi per il brasiliano

In base a quanto emerso, l’incidente sarebbe avvenuto intorno alle quattro del mattino, momento in cui il brasiliano sarebbe finito con la sua auto su un marciapiede. Questo lo ha fatto finire contro un oggetto, sbattuto malamente a terra. Una pattuglia di vigili era presente nelle vicinanze per un giro di perlustrazione e si è così resa conto dell’accaduto. Il ragazzo è stato così invitato a scendere dal veicolo e ha sottoporsi all’alcool test, che ha dato esito positivo.

Il livello era decisamente al di sopra della norma, pari 0,55 mg/litro, mentre il limite non dovrebbe superare lo 0,25. Inevitabilmente, è scattata la denuncia nei suoi confronti.

Arthur non è nuovo ad atteggiamenti di questo tipo. Ben consapevole di dover partire, ormai da tempo si comportava come se non facesse più parte della truppa blaugrana. A fine luglio non si era infatti presentato alla ripresa degli allenamenti in vista della fase finale di Champions League. Questo aveva spinto il presidente Bartomeu ad aprire un procedimento contro di lui.

Leggi anche – Arthur-Juventus, Josep Bartomeu minaccia vie legali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *