Milan, Salvini: “Mi godo Ibra e Tonali”. Su Elliott e gli stadi aperti…

Matteo Salvini ha parlato del Milan, focalizzandosi sul rinnovo di Ibrahimovic, l’acquisto di Tonali e il gruppo Elliott. Spazio anche al tema della riapertura degli stadi 

Intercettato a Lecco, il leader della Lega, Matteo Salvini, ha rilasciato un’intervista ai colleghi di Calciomercato.com a meno di tre settimane dalle elezioni amministrative. Focus principale sul Milan, la squadra di cui è un grande appassionato, con affermazioni che non lasciano spazio ad interpretazioni, soprattutto in merito alla gestione dirigenziale del club e al lavoro che la società sta svolgendo sul mercato.

Proprio sulla campagna acquisti rossonera si è subito espresso, nello specifico sul rinnovo di Ibrahimovic: “E’ giusto ripartire da lui perché fa squadra. Crea spogliatoio e e tira fuori il meglio dai compagni”. Su Tonali ha aggiunto: “Sono contento del suo acquisto, mi godo lui e Ibra. Troviamo un terzino e siamo al completo”.

Potrebbe interessarti anche: Milan, Salvini contento di Pioli ma avverte: “Senza tifosi non è vero calcio”

Milan, Salvini: le dichiarazioni su Elliott e la riapertura degli stadi

Salvini parla di Elliott e dei tifosi allo stadio (Getty Images)
Salvini parla di Elliott e dei tifosi allo stadio (Getty Images)

L’intervista è proseguita, andando a toccare temi ancora più importanti. Salvini ha infatti voluto esprimere un parere sul fondo Elliott, che gestisce attualmente il Milan: “Spero di avere presto un presidente con un nome e un cognome”. “Non rimpiango Berlusconi – ha aggiunto – “Vorrei però una società italiana che gestisca un grande club italiano”.

Infine un parere anche sull’ipotetica riapertura degli stadi, tema ancora molto caldo a causa della pandemia e dell’imminente ripartenza della Serie A: “Sono assolutamente favorevole a far tornare i tifosi sugli spalti. Ovviamente in maniera contingentata. Il calcio senza pubblico non è assolutamente lo stesso”. Scopriremo solo con il tempo se i sostenitori potranno effettivamente tornare a popolare, anche se in parte, gli impianti dei club italiani, nel frattempo non resta che portare ancora pazienza e continuare a sperare.

Leggi anche -> Calciomercato Milan, Brahim Diaz in arrivo: le cifre dell’affare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *