Olanda-Italia, le Pagelle: Azzurri da urlo, Locatelli MVP assoluto

Olanda-Italia si rivela una partita straordinaria quella degli Azzurri per qualità e quantità di gioco.

Olanda-Italia
La gioia del gruppo azzurro dopo il gol di Barella al 42′ (Getty Images)

Ovviamente tanti voti alti con un MVP forse inatteso alla viglia del match, l’esordiente Locatelli.

Donnarumma – Ordinaria amministrazione nel primo tempo con una leggera sbavatura sul primo corner. Poi un intervento su Van de Beek che vale tutta la partita. Voto 6.5.

D’Ambrosio – Fatica un po’, ma solo all’inizio pescando il primo cartellino giallo del match che gli rende il resto della gara un po’ più pesante: minuto dopo minuto prende fiducia concedendo poco, sempre meno e salendo nel finale con un paio di interventi decisivi. Voto 7.

Bonucci – Punto di riferimento silenzioso e costante della difesa Azzurra, lascia a Chiellini il compito di ‘regolare’ Depay prendendosi tutte le varie ed eventuali che l’Olanda può offrire. Puntuale. Voto 6.5.

Chiellini – Rientra da titolare dopo un anno e deve vedersela con un cliente rognosissimo come Memphis Depay. Ci mette fisico, testa, sangue freddo ed esperienza. Quasi perfetto. Voto 7.

Spinazzola – Nel secondo tempo quando l’Olanda protegge meno il suo lato si impone con diverse azioni di alleggerimento piuttosto pericolose. Voto 6.5.

Barella – Il suo merito non è solo nel modo in cui segue la prolungata azione del vantaggio sfruttando un taglio brutale nell’area avversaria ma per la continuità con cui si fa trovare e riparte a ogni occasione. Voto 7.

Jorginho – Tiene il campo con metodo e intelligenza garantendo equilibrio e misure. Molto intelligente nella gestione degli spazi senza mai farsi trovare impreparato. Voto 7

Locatelli – Al suo esordio assoluto se la cava discretamente bene pagando un po’ di emozione iniziale. Puntuale quando impone il suo ultimo passaggio a ridosso delle punte. Bravo nella seconda parte della gara a chiudere in posizione arretrata. Voto 7.5, MVP della serata.

Dall’80’ Cristante: SV

Zaniolo – Anche se l’Italia spinge molto a sinistra rispetto al suo lato offensivo, il giocatore della Roma va vicino al vantaggio e si segnala per due belle giocate prima di uscire per infortunio. Voto 6.

Dal 42’ Kean – Cerca costantemente l’uno contro uno e ogni tanto esagera ma quando va a cercare la conclusione con i suoi inserimenti, è sempre pericoloso. Peccato per la clamorosa palla gol sprecata in contropiede nel finale. Voto 6.5.  

Immobile – Gli manca il gol e poco altro, gioca con grande generosità soprattutto nel finale quando rimane in campo stringendo i denti tenendo altissimo il pressing e attaccando su tutti i palloni. Voto 6.5.

Insigne – Che lui e Immobile abbiano costituito per lungo tempo una delle coppie più belle del calcio italiano recente si vede dall’intelaiatura di alcuni loro deliziosi movimenti. Bravo a puntare sistematicamente la difesa avversaria nell’uno contro uno. Voto 6.5.

Dal 90’ Chiesa – SV.

Mancini Con tre soli cambi a disposizione e la tegola dell’infortunio a Zaniolo, fa bene le sue scelte in avvio gestendo la squadra con intelligenza e senza stress. Voto 7.

LEGGI ANCHE > Nations League, highlights Olanda-Italia: gol e sintesi partita | Video

LEGGI ANCHE > Olanda-Italia 0-1, Barella decisivo: azzurri primi nel girone

Olanda-Italia Locatelli
Manuel Locatelli, MVP del match contro l’Olanda ad Amsterdam (Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *