Shamrock-Milan, Pioli soddisfatto: “C’erano insidie, Ibrahimovic un campione”

Il Milan batte agilmente per 2-0 lo Shamrock Rovers nel secondo turno preliminare di Europa League. Una vittoria, decisa dalle reti di Ibrahimovic e Calhanoglu, che può soddisfare Stefano Pioli: le sue parole nel post-partita di Dublino.

Il Milan passa in Irlanda e accede al terzo turno preliminare di Europa League battendo lo Shamrock Rovers per 2-0. Le reti, una per tempo, portano le firme di Ibrahimovic e Calhanoglu. Una prima uscita stagionale che ha dato sicuramente risposte e conferme positive a Stefano Pioli dopo l’ottimo finale dello scorso campionato. A proposito di Serie A, ora i rossoneri dovranno pensare al debutto lunedì sera contro il Bologna, prima di rivivere l’atmosfera europea a San Siro. Stavolta il prossimo impegno contro i norvegesi del Bodo/Glimt, in programma tra una settimana, si giocherà a San Siro. Queste le parole di Stefano Pioli pronunciate nel post-partita a Milan TV:

Le sensazioni dopo il passaggio del turno

“Sono sicuramente soddisfatto, non era facile. La prima partita ufficiale presenta sempre tante insidie. Gli avversari sono una buona squadra, abbiamo giocato con padronanza e grande lucidità una partita positiva. Ci è servita anche per migliorare la nostra condizione, nel primo tempo potevano giocare più verticali ma sono molto contento”.

L’atteggiamento dimostrato dal Milan

“Per loro poteva essere la partita della vita, ma anche per noi era molto importante per non vanificherà quello conquistato la scorsa stagione. Abbiamo concesso solo una ripartenza su cui sicuramente Gigio ha fatto una grande parata. C’era voglia di stare in campo e essere squadra, l’abbiamo approcciata e affrontata molto bene, giocando anche un buon calcio”

Ti potrebbe anche interessare – Shamrock Rovers-Milan 0-2: Ibra e Calhanoglu, rossoneri avanti in E.League

Milan, Pioli dopo la vittoria in Europa League: “Non fortunati nel sorteggio”

Pioli Milan Shamrock
Stefano Pioli (Getty Images)

Su Ibrahimovic

“E’ un giocatore troppo intelligente, capisce dove meglio posizionarsi. A inizio partita veniva troppo basso a giocare e dopo si è spostato più alto. Zlatan è un vero campione”.

Sugli esordi di Tonali e Brahim Diaz

“Sono con noi da poco tempo, ma hanno subito dimostrato i loro valori. Ovviamente hanno bisogno di adattamento, sono ragazzi seri e intelligenti. Un po’ di minutaggio gli servirà soprattutto per le prossime partite perché ci auguriamo di giocare spesso, ogni tre giorni”.

Sul prossimo avversario in Europa League

“Lo Shamrock è primo in classifica, la prossima squadra sarà ancora più forte. Non siamo stati fortunati nel sorteggio: il Bodo/Glimt gioca in campionato da 17-18 partite e servirà un’altra prestazione di alto livello. Ora serve recuperare le forze e saper convivere con la pressione, perché tra poco inizia anche il campionato”.

Leggi anche – Europa League, Milan-Bodo/Glimt: quando si gioca, data e orario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *