Milan-Sparta Praga, Pioli: “Grande prova, sono tutti titolari. Ibra rammaricato”

Il Milan vince contro lo Sparta Praga per 3-0. Vittoria che dà sicurezza al club rossonero, determinato e incisivo anche in Europa League: Pioli ritrova tre punti, dopo il recente pari in campionato contro la Roma, e raggiunge la testa della classifica nel girone di coppa. Le parole del mister a fine gara.

Il Milan torna a vincere e lo fa contro lo Sparta Praga in Europa League piuttosto agevolmente. 3-0 che dà sicurezza contro un avversario mai stato concretamente in grado di mettere in discussione la gara. Diaz, Leao e Dalot a segno: i rossoneri vincono e convincono nuovamente dopo il pirotecnico pareggio in campionato con la Roma. Pioli è convinto che questa squadra può giocarsela con chiunque, le sue parole ai microfoni di Sky Sport:

Qual è la situazione dei rossoneri dopo questa partita, vittoria ritrovata con la giusta convinzione?

“La situazione è che la squadra sa stare in campo. Venivamo da una buona prestazione ma potevamo far meglio, stasera invece controllato il match con quantità e qualità. Molti meritano di giocare, mi stanno mettendo in difficoltà nelle scelte con merito. Magari averli sempre questi ‘problemi’. Il segreto è la loro disponibilità, più facile chiamarli in causa: rosa ampia per impegni difficili e la sfrutto appieno. Ibra sapeva della staffetta con Rafael, era dispiaciuto per il rigore sbagliato. Zlatan vuole giocare sempre, ma deve dosare le forze. Domenica altra partita importante”.

Tonali e Bennacer sono migliorati?

“Secondo me ha fatto molti passi in avanti, sta conoscendo i meccanismi e sta crescendo. Sandro è molto forte e competitivo, è giusto che sia sempre pronto. Anche altri stanno crescendo con lui. Bennacer può fare ancora meglio di così, non è ancora al massimo”.

Milan-Sparta Praga, Pioli applaude i suoi: “Squadra altruista, possiamo battere chiunque”

Milan, Pioli conquista vittoria e primato nel girone di Europa League (Getty Images)
Milan, Pioli conquista vittoria e primato nel girone di Europa League (Getty Images)

Questo Milan si può definire una squadra altruista?

“Squadra altruista. Viviamo Milanello in simbiosi con disponibilità ad aiutare chiunque nel gruppo per avere ambizioni particolari e riuscire a battere anche avversari più forti di noi. Molto concentrati sul presente, al futuro ci penseremo dopo. Piedi ben piantati per terra perché arriveranno anche le difficoltà.

Leggi anche – Milan-Sparta Praga: apre Diaz e chiude Dalot, rossoneri primi nel girone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *