Napoli-Milan, Bonera sostituisce Pioli: “Non cambierà molto, dubbio Rebic”

L’inedita conferenza stampa di Daniele Bonera in veste di allenatore del Milan, alla vigilia della partita di campionato contro il Napoli.

Il Milan si prepara a tornare in campo dopo la sosta per le nazionali, con una grande novità in panchina. A causa della positività al Covid di Stefano Pioli e del suo secondo Giacomo Murelli, la squadra contro il Napoli sarà guidata da Daniele Bonera. L’ex difensore rossonero, uno dei membri dello staff tecnico, prenderà momentaneamente il posto dei due allenatori e farà il suo debutto ufficiale da tecnico in Serie A. Un’emozione particolare che ha raccontato in conferenza stampa, dove si è ovviamente anche parlato della partita di domani sera al San Paolo. Di seguito le sue dichiarazioni più importanti:

Sul Milan: “E’ il sogno di ogni bambino, accettai ad occhi chiusi. Sono molto contento di questa opportunità”

Su Gattuso: “E’ sempre stato un amico in campo e fuori, tutt’ora ho un rapporto affettuoso con lui. Ci saluteremo dopo la partita”.

Su Pioli: “Non avremo nessun contatto con lui durante la partita. Ci abbiamo pensato, ma il rischio è creare soltanto confusione. Sarà protagonista delle riunione pre-gara e eventualmente di un check a fine primo tempo”.

Sui giocatori rientrati dalle nazionali: “Stanno tutti bene, a parte Leao che ha subito questo infortunio e sarà valutato più avanti. C’è massima disponibilità dei giocatori, ieri abbiamo svolto un ottimo allenamento”. 

Sull’idea di calcio: “Sto imparando da Pioli e mi piace molto la sua filosofia: siamo sulla stessa lunghezza d’onda”. 

Bonera sulla panchina del Milan: “Peccato per Leao, Romagnoli non si discute”

Bonera Milan Napoli
Bonera e Maldini (Getty Images)

Su Rebic: “Non è ancora al massimo della condizione: il problema al gomito ancora lo condiziona. In quella zona di campo abbiamo comunque diverse soluzioni”.

Su Ibrahimovic: “La sosta ha fatto bene anche a lui, doveva staccare mentalmente. Si è ripresentato più carico di prima e sappiamo tutti la sua importanza”. 

Sul rigorista: “Se Ibra ha detto che lo lascerà a Kessiè alzo le mani”

Su Calhanoglu: “Non parlo della situazione contrattuale. Ha dimostrato di tenere molto a questa maglia, sono felice del suo rendimento”.

Su Romagnoli: “Gli errori fanno parte di questo sport. Non vedo alcun problema, è il nostro capitano e avrà sempre il nostro supporto”. 

Leggi anche – Milan, pressing su Lovato: cifre e strategia rossonera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *