Lazio, morto Arturo Diaconale: l’addio all’ex portavoce biancoceleste

Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, si è spento all’età di 75 anni. I biancocelesti hanno dato l’annuncio sul proprio account social 

“La Lazio, il suo Presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono cordoglio per la scomparsa di Arturo Diaconale, questo il messaggio pubblicato dal club biancoceleste sul proprio account Twitter nelle prime ore della mattinata. Il portavoce della squadra si è spento nella sua casa di Roma all’età di 75 anni a causa di un male incurabile che ha peggiorato le sue condizioni di salute nelle ultime settimane.

Lo scorso maggio Diaconale era stato ricoverato d’urgenza e, una volta dimesso, era tornato a difendere a spada tratta la sua Lazio, con commenti mai banali. “Rendete Lotito virologo ad honorem”, una delle ultime uscite più famose prima della ripresa del campionato di Serie A in estate. Una figura dalle opinioni controverse, spesso oggetto di dibattiti.

Potrebbe interessarti anche: Lazio, Diaconale elogia Lotito e propone: “Rendetelo virologo ad honorem”

Lazio, l’ultimo saluto ad Arturo Diaconale

Diaconale, le ultime parole dell'ex portavoce (YouTube)
Diaconale, le ultime parole dell’ex portavoce (YouTube)

L’ormai ex portavoce del patron Lotito aveva pubblicato un ultimo post su Facebook, dove era molto attivo, circa 3 settimane fa. Una nota per comunicare ai tifosi della Lazio la sua assenza a causa di motivi di salute. “Una grave questione personale mi impedisce in questi giorni di rappresentare una presenza fisica maggiore di fronte alle vicende interne e ed esterne del club”. Il suo post si concludeva così: “Gli ultimi avvenimenti avranno l’effetto di compattare ulteriormente la tifoseria della Lazio, verso la quale confermo il mio immutato impegno compatibilmente con le mie condizioni di salute“.

Leggi anche -> Arturo Diaconale ricoverato in ospedale: le sue condizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *