AZ Alkmaar-Napoli, Gattuso: “Poteva starci la sconfitta, c’è rammarico”

Il Napoli pareggia in trasferta contro l’AZ Alkmaar: partenopei al comando del girone, ma per raggiungere la qualificazione ai sedicesimi di Europa League basterebbe il pareggio contro la Real Sociedad. Stasera Martins Indi annulla Mertens, posta in palio divisa.

Il Napoli pareggia contro l’AZ Alkmaar nella trasferta olandese di Europa League: Martins Indi risponde a Mertens, Ospina para un rigore a Koopmainers. I partenopei si fanno andar bene un punto, ma devono fare di più d’ora in avanti. Gattuso alla vigilia del match chiedeva una squadra battagliera: lo è stata a metà, il viatico è quello giusto ma serve ancora tempo per raggiungere la condizione migliore e la qualificazione. Tutto rimandato alla partita con la Real Sociedad. Le parole del tecnico degli azzurri:

Come giudica questo pareggio?

“Ci è andata bene, potevamo chiuderla ma non siamo stati bravi a gestirla. Gli abbiamo dato troppo campo e ci stava anche la sconfitta oggi per quanto abbiamo dato. Non è facile venire qua e imporre un gioco specifico, potevamo gestirla meglio”.

Ad ogni modo, il Napoli ha fatto comunque la sua gara: cosa è mancato?

“Sono d’accordo, ma dovevamo leggere meglio qualche situazione. Oggi dalla panchina ci hanno dato poco e ci può stare. Ce la giocheremo con la Real Sociedad, ma resta il rammarico perché potevamo gestirla ancora meglio. La sconfitta non sarebbe stata demeritata”.

Leggi anche – Europa League, risultati 3 dicembre: Benfica e Tottenham ai sedicesimi

AZ Alkmaar-Napoli, Gattuso: “Peccato per il pari, potevamo gestirla meglio”

Europa League, Napoli pareggia in casa dell'AZ Alkmaar (Getty Images)
Europa League, Napoli pareggia in casa dell’AZ Alkmaar (Getty Images)

Qualcosa di positivo c’è?

Ci sono le cose positive, ma dobbiamo vedere quelle negative come l’approccio in fase di non possesso. Siamo una squadra che ha creato contro una squadra forte e veloce che attacca la profondità. Nel secondo tempo approccio sbagliato da parte nostra, chi è entrato ci ha dato poco. Ora testa a Crotone, ma non sarà facile recuperare le energie e trovare la testa giusta dopo le fatiche di oggi”.

Giuntoli ha detto che per il prolungamento di contratto ci siamo quasi…

“I contratti non sono la priorità, penso al quotidiano, io posso lavorare anche col contratto a quattro cinque mesi. Io amo il mio lavoro: sono pesante su certi punti, Giuntoli ha detto che siamo vicini, ma io devo pensare all’approccio della squadra. Al resto ci penserà chi sta controllando le cose”.

Sentite molto la mancanza di Osimhen?

“Massimiliano Allegri diceva sempre l’importante è essere 11, il resto pazienza. Speriamo che recuperi presto, ma è inutile dire che ci manca Osimhen, quando tornerà lo useremo. Nel frattempo dobbiamo mettere nelle migliori condizioni gli altri attaccanti. Il nostro obiettivo è dare continuità alle nostre prestazioni, se dicono che siamo da Scudetto meglio così. Io so il valore della squadra”.

Leggi anche – Europa League, highlights AZ Alkmaar-Napoli: gol e sintesi partita – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *