Roberto Bolle, danza e non solo: per quale squadra tifa l’Étoile

Roberto Bolle, celebre ballerino di fama internazionale, è anche un grande appassionato di calcio. L’Étoile ha rivelato per quale squadra tifa e il giocatore che maggiormente apprezza.

Roberto Bolle le punte le usa per incantare platee, un po’ come fanno i calciatori. Solo che questi ultimi non sempre riescono ad emozionare: il celebre Étoile, invece, quando sale su un palco lascia la platea a bocca aperta. Non è questione di gol, a fare la differenza – quella che gli permette di essere anche Principal Dancer all’American Ballet Theatre di New York – nel suo caso è la grazia, l’equilibrio, il pathos e la straordinarietà di ciascun movimento. Bolle, contrariamente a quanto suggerirebbe il cognome, è ben definito e leggiadro in egual misura. Non balla semplicemente, inventa prospettive: scopre nuovi spazi, coltiva possibilità. Esibizione dopo esibizione.

Leggi anche – 2020, un anno in un minuto: Covid, stadi vuoti, lockdown | VIDEO

Roberto Bolle e la Juventus, legame che non ti aspetti

Roberto Bolle, il ballerino è anche tifoso di calcio (Getty Images)
Roberto Bolle, il ballerino è anche tifoso di calcio (Getty Images)

Precisione, applicazione, passione professionalità e dedizione. Un mestiere per la vita: Roberto Bolle e la danza sono una cosa sola, ma il noto ballerino e artista – talvolta anche conduttore televisivo, molto seguito il suo show “Danza con me” che ha visto esibirsi con lui numerose personalità dello spettacolo italiano – quando non è preso da un’esibizione tifa. Anche lui, così equilibrato e apparentemente impassibile, è sensibile ai richiami del tifoso e alle suggestioni del nostro calcio. Bolle, infatti, è molto legato ai colori della Juventus.

Il ballerino non ha mai fatto mistero del proprio attaccamento ai colori bianconeri, stima e apprezza Cristiano Ronaldo (non solo calcisticamente): riconosce al campione lusitano ammira l’applicazione e la dedizione che mette nel cercare di superarsi sempre per mostrarsi all’altezza in ogni occasione. Un tratto che li accomuna, anche se Bolle ha più volte confessato di essere anche molto libero. Specialmente nella gestione del proprio camerino: “Quando sono alla Scala se ne accorgono perché quando entrano nella mia area riservata rimangono stupefatti dal disordine”, ha ammesso ridendo da Fabio Fazio qualche settimana fa.

Roberto Bolle: “Se la Juve vince la Champions smetto di…”

Tornando al calcio, Bolle ha dichiarato: “Per vedere la Juventus vincere la Champions League rinuncerei al cioccolato fondente”, un fioretto non da poco conoscendo l’artista e la sua passione (importante quasi quanto quella per il calcio) per i dolci. In conclusione ha precisato: “Se la vincono, però, portano anche me sulla Coppa”. Un onore che molti tifosi sarebbero disposti a condividere. Alla fine danzare fa avverare i sogni: Bolle docet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *