Inter-Crotone, Conte striglia Vidal: “Deve pedalare, il rigore un’ingenuità”

Le parole di Antonio Conte dopo la larga vittoria dell’Inter che ha schiantato 6-2 il Crotone nel lunch match della 15.a giornata di Serie A.

L’Inter si prende il momentaneo primato in classifica, annientando 6-2 il Crotone e scavalcando il Milan, atteso in serata a Benevento. I nerazzurri non sbagliano la prima uscita del 2021 che, dopo lo svantaggio iniziale e il pareggio all’intervallo, si trasforma in una partita a senso unico. Nel secondo tempo Lautaro Martinez si scatena, segna una tripletta e diventa il protagonista assoluto in un match in cui segnano anche Lukaku e Hakimi.

Si tratta dell’ottavo successo di fila in campionato per la squadra di Conte che non ha risentito l’eliminazione dalla Champions League, continuando la sua striscia positiva e arrivando a 36 punti. Un ottimo segnale per il tecnico salentino che, al termine della sfida di San Siro, si è presentato ai microfoni di “Sky Sport”: di seguito le sue dichiarazioni.

Ti potrebbe anche interessare – Serie A, highlights Inter-Crotone: gol e sintesi del match – Video

Inter, Conte sull’infortunio di Lukaku: “E’ un affaticamento, nulla di grave”

Conte Inter Crotone
Antonio Conte (Getty Images)

Sulla gara: “Oggi ha ricevuto buone risposte. Eravamo partiti nella maniera giusta, poi c’è stato questo calcio d’angolo in cui ci hanno sorpreso ma siamo stati bravi a ribaltarla. Il rigore è stato un’ingenuità ma i ragazzi hanno ripreso il discorso e portato a casa un’altra vittoria”.

Su Lukaku: “Ha avuto un piccolo affaticamento al quadricipite. vedremo domani se sarà a rischio per la partita con la Sampdoria. Credo si sia fermato in tempo e non dovrebbe essere niente di grave”.

Su Vidal: “Ha margini di miglioramento. deve sicuramente lavorare, testa bassa e pedalare. Nessuno ha i posto assicurato, deve dimostrare di meritare di giocare. Sicuramente deve fare molto meglio di quello che sta facendo. Ha ancora troppi alti e bassi, non ce lo possiamo permettere. Lui stesso ne è consapevole, non deve andare di torello e tacco e punta, deve alzare l’intensità in allenamento”.

Su Sensi: “Siamo contenti di aver recuperato Stefano, l’anno scorso l’abbiamo avuto soltanto per sette partite poi ha sempre avuto problemi fisici. Ora sta tornando su i suoi livelli, a centrocampo abbiamo anche Gagliardini che quando entra è una garanzia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *