Inter-Crotone: tripletta Lautaro, Lukaku e Hakimi, i nerazzurri dilagano

Inter-Crotone si conclude 6-2, decisiva la tripletta di Lautaro Martinez e i gol di Lukaku e Hakimi. Nerazzurri momentaneamente primi a +2 dal Milan 

Termina con una netta vittoria per 6-2 il lunch match tra Inter e Crotone valido per la quindicesima giornata di Serie A. Gli ospiti partono meglio e al 12′ trovano il vantaggio con Zanellato, che di testa batte Handanovic. I nerazzurri riescono a ribaltarla in meno di 10 minuti, con Lautaro che al 20′ segna il primo gol della sua giornata, e poi con l’autorete di Marrone. La squadra di Stroppa, però, ci crede, e al 36′ ritrova il pareggio con il rigore segnato da Golemic dopo un fallo di Vidal su Reca.

Nella ripresa, gli uomini di Conte dilagano. Lautaro segna la doppietta al 57′ su assist di Brozovic e Lukaku realizza il 4-2 al minuto 63. Proprio il belga sarà costretto ad uscire per un problema alla coscia, da monitorare nei prossimi giorni. Al minuto 78, il “Toro” firma la tripletta sulla respinta corta di Cordaz dopo un tiro da fuori di Perisic. Nel finale trova la gloria anche Hakimi, che col sinistro trova la sua seconda rete consecutiva e fissa il punteggio sul 6-2. Con questo successo netto l’Inter si porta momentaneamente in testa a +2 sul Milan, impegnato nel pomeriggio con il Benevento.

Leggi anche -> Serie A, highlights Inter-Crotone: gol e sintesi del match – Video

Inter-Crotone, il racconto della gara

Inter-Crotone 6-2 (Zanellato 12′, Lautaro Martinez 20′, 57′, 78′, aut. Marrone 31′, Golemic 36′, Lukaku 63′, Hakimi 87′)

14:20 TERMINA LA PARTITA 

87′ – GOOOOOOOOL DELL’INTER! Lancio per Darmian, il terzino serve un rasoterra per Hakimi che di prima batte Cordaz

85′ – Triplo cambio nel Crotone: Djidji prende il posto di Golemic, Vulic sostituisce Molina e Rojas entra per Messias

85′ – Conclusione debole di Messias, palla al lato

83′ – Possibile contrattura alla coscia destra per Lukaku, che svolgerà gli esami nelle prossime ore

81′ – Kolarov prende il posto di Bastoni

78′ – GOOOOOOOL DELL’INTER! Cross a tagliare il campo per Darmian che serve subito Perisic, il croato finta e calcia e Cordaz respinge il pallone che Lautaro Martinez, di testa, trasforma nella sua tripletta

75′ – Doppio cambio per l’Inter: Lukaku, che sembrerebbe essersi infortunato alla coscia, e Young lasciano il posto a Perisic e Darmian

73′ – Murata la conclusione di Young, poco preciso sotto porta

71′ – Magallan sostituisce Luperto

70′ – Gagliardini prende il posto di Barella

70′ – Pedro Pereira calcia ma il pallone esce alto

68′ – Controllo del ritmo dei nerazzurri, che gestiscono il doppio vantaggio

63′ – GOOOOOOOOL DELL’INTER! Lancio lungo di Bastoni, Lukaku controlla bene e supera fisicamente Luperto. Il belga non può sbagliare davanti a Cordaz

61′ – Simy prende il posto di Riviere

61′ – Cross insidioso di Hakimi, palla troppo forte che non trova Lautaro

60′ – Fallo in attacco di Skriniar sugli sviluppi del calcio d’angolo

59′ – Lautaro conquista un corner dopo un contrasto con Molina

57′ – GOOOOOOOOOL DELL’INTER! Tacco di Lukaku per Brozovic che tocca il pallone per Lautaro. L’argentino con lo scavetto trova la doppietta

55′ – Controllo al VAR per un tocco di mano di Brozovic. Non c’è rigore perché il pallone ha colpito prima la coscia del centrocampista nerazzurro

55′ – Riviere pericoloso! Conclusione ravvicinata di controbalzo, palla di poco alta

53′ – Ammonito Luperto

52′ – Colpo di testa di De Vrij sugli sviluppi dell’angolo, palla al lato

52′ – Grande ripartenza dell’Inter che conquista un corner dopo una conclusione di Hakimi in area

48′ – Lungo possesso del Crotone, che ha iniziato con personalità anche la ripresa

46′ – Il Crotone dà inizio alla ripresa

46′ – Sensi prende il posto di Vidal

13:35 INIZIA IL SECONDO TEMPO 

Si conclude 2-2 la prima frazione tra Inter e Crotone. Ospiti in vantaggio al 12′ con Zanellato, che di testa sfrutta un gran cross di Messias, già pericoloso appena due minuti prima. Nonostante la squadra di Stroppa giochi bene, i nerazzurri la ribaltano in poco più di 10 minuti. Lautaro Martinez trova il pareggio al 20′ su assist di Lukaku e poi sfiora il pallone crossato da Barella che costa l’autorete di Marrone. La squadra di Conte non riesce però a gestire il vantaggio e al 36′ Golemic batte Handanovic dal dischetto, realizzando il rigore causato da un fallo di Vidal su Reca. Al minuto 41 Lautaro spreca la chance per ritornare avanti, facendosi respingere una conclusione ravvicinata da Cordaz.

13:19TERMINA IL PRIMO TEMPO 

45’+1′ – Segnalato un minuto di recupero

45′ – Sprecato il calcio d’angolo dagli ospiti

45′ – Ancora corner per il Crotone, ultimo tocco di De Vrij

44′ – Brutta gestione di Bastoni, sarà angolo per il Crotone

42′ – Colpo di testa di Messias, blocca Handanovic

41′ – Occasione Inter! Lancio di Lukaku per Lautaro, che questa volta si fa ipnotizzare da Cordaz e spreca

40′- Hakimi prova a fare tutto da solo, ma Molina lo ferma al momento del tiro

39′ – La Lega conferma che il secondo gol dell’Inter non è di Lautaro. Assegnata autorete a Marrone

36′ – GOOOOOOOL DEL CROTONE! Golemic batte Handanovic che intuisce il lato senza però riuscire a respingere il pallone

35′ – Rigore per il Crotone! Netto il fallo di Vidal su Reca

34′ – Controllo al VAR per il contatto in area

34′ – Tiro-cross di Zanellato, palla di poco alta. Proteste per un fallo di Vidal su Reca in area

31′ – GOOOOOOOOL DELL’INTER! Vidal ruba palla, Lukaku finta il tiro e serve Barella. Il centrocampista nerazzurro serve palla al centro dell’area che trova Lautaro Martinez. Possibile ultimo tocco di Marrone

30′ – Destro di Barella dal limite dell’area, il pallone esce alto

29′ – Lancio lungo per Ashley Young che super l’avversario e tenta di servire Lautaro in area, l’argentino si coordina ma non riesce a colpire la palla in sforbiciata

26′ – Sinistro di prima da parte di Brozovic, palla alta

25′ – Murato il destro di Young, buon momento per i nerazzurri

23′ – Tiro-cross di Molina, facile presa per Handanovic

22′ – Giallo per Golemic

20′ – GOOOOOOOOL DELL’INTER! Brozovic da terra serve Lukaku, che spalle alla porta scarica su Lautaro. L’argentino con il destro batte Cordaz

17′- Messias spreca una grande chance inciampando nell’area piccola e permettendo all’Inter di recuperare palla

16′ – Skriniar serve Lautaro che di prima tenta la conclusione trovando Cordaz attento

14′ – Con personalità il Crotone controlla palla e gestisce il risultato attaccando i nerazzurri

12′ – GOOOOOOL DEL CROTONE! Dagli sviluppi di corner Messias serve un cross perfetto per Zanellato che di testa batte Handanovic

11′ – Crotone insidioso! Filtrante per Pedro Pereira che viene murato da Handanovic

10′ – Messias pericoloso! Grande dribbling che permette di superare due avversari, bravo Bastoni in scivolata a murare la sua conclusione

8′ – Ammonito Reca per un fallo su Hakimi

7′ – Gestisce il possesso il Crotone, che fa fatica però a trovare spazi

5′ – Conclusione di Brozovic che trova Barella sulla traiettoria, pallone che esce fuori

4′ – Traversone troppo lungo di Young, Lautaro non può arrivarci

4′ – Cross di Bastoni deviato, primo angolo del match

3′ – Crotone aggressivo in questo inizio, la squadra di Stroppa non sembra subire fin qui la pressione della trasferta ostica

1′ – Lancio per Lukaku che prova a far valere la sua fisicità per rendersi pericoloso

1′ – L’Inter batte il calcio d’inizio della sfida

12:33 – INIZIA LA PARTITA 

12:29 – Entrano i giocatori in campo

12:16 – L’a.d. dell’Inter, Giuseppe Marotta, ha parlato prima della sfida: “Tutte le società in questo momento dell’anno parlano per delineare le linee guide. Non possiamo fare certi investimenti per mantenere un equilibrio finanziario dopo il Covid. C’è un grande senso di appartenenza nell’area tecnica e nel gruppo e speriamo di fare i 3 punti. L’ambizione dell’Inter resta la stessa. Ieri c’è stato un comunicato stampa del presidente molto esplicito nel quale ha smentito ogni cessione del pacchetto di maggioranza. Siamo in un momento di contrazione mondiale dell’economia e quindi è normale che tutte le squadre devono dare prima alla stabilità e alla continuità quindi è evidente che non ci saranno più colpi come prima”. 

11:30 – FORMAZIONE UFFICIALE INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lukaku, Lautaro Martinez.

11:30 – FORMAZIONE UFFICIALE CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Luperto; Pedro Pereira, Molina, Zanellato; Eduardo Henrique, Reca; Messias, Riviere.

Come arrivano Inter e Crotone alla sfida

E’ un’Inter in stato di grazia quella che aprirà il 2021 della Serie A. I nerazzurri, secondi in classifica con 33 punti, prima della sosta hanno ottenuto 8 risultati utili consecutivi, vincendo 7 gare e pareggiandone solo una. In campionato la squadra di Conte è reduce da 7 vittorie di fila e non perde una partita dal 17 ottobre scorso, quando è stata sconfitta per 2-1 nel Derby contro il Milan.

Percorso decisamente meno positivo per il Crotone di Stroppa, che ha vinto solamente 2 partite dall’inizio del campionato. L’ultimo successo è arrivato proprio nell’ultima gara prima della pausa natalizia, in 2-1 sul Parma firmato Messias. I rossoblu sono penultimi in classifica con appena 9 punti ottenuti in 14 giornate e dovranno invertire il ruolino di marcia se vorranno salvarsi a fine anno.

Potrebbe interessarti anche: Inter-Crotone, Conte: “Nessuna gara è facile. A Nainggolan non rispondo”

I precedenti tra Inter e Crotone

Inter-Crotone, i precedenti del match (Getty Images)
Inter-Crotone, i precedenti del match (Getty Images)

Sarà la quinta sfida tra Inter e Crotone, con i precedenti che sorridono maggiormente ai nerazzurri, vincitori di 2 partite contro 1 successo dei rossoblu e altrettanti pareggi. L’ultima gara tra queste due formazioni si è giocata il 3 febbraio del 2018 ed è terminata 1-1 con le reti di Eder e Barberis. L’Inter, che non ha mai perso a San Siro contro i calabresi, ha ottenuto l’ultimo successo in questa sfida nel settembre del 2017 in un 2-0 firmato Skriniar e Perisic. Lo stesso anno è arrivata anche l’ultima vittoria del Crotone sui meneghini, con una doppietta di Falcinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *