Maicon riparte dalla Serie D: le prime parole dopo il suo ritorno in Italia

Le prime parole di Maicon dopo il suo ritorno in Italia, dove riprenderà la sua carriera da calciatore nel Sona, club veneto di Serie D.

L’Italia riaccoglie Maicon, sbarcato ieri a Roma per cominciare la sua nuova e suggestiva avventura in Serie D. Il terzino destro ha deciso di continuare la sua carriera al Sona, club veneto che milita nel campionato dei dilettanti. Una scelta sorprendente che rinnova il legame con il nostro paese, dove il 39enne brasiliano ha giocato con le maglie di Inter e Roma. In particolare con i nerazzurri è stato uno dei grandi protagonisti del leggendario Triplete del 2010 con Josè Mourinho.

Ora un’esperienza inedita in un calcio sicuramente diverso, ma comunque affascinante per Maicon: “Non cambia niente. In questo sport non ci sono differenze di categorie e non vedo l’ora di iniziare. Il pallone è la mia vita e ho ancora grandi motivazioni”, queste le prime parole del classe ’81 brasiliano riportate da Calciomercato.com.

Ti potrebbe anche interessare – Maicon torna in Italia: il brasiliano riparte dalla Serie D

Maicon sulla Serie A: “Tifo Inter, ma Juventus e Milan sono pericolose”

Maicon Sona Inter
Maicon (Getty Images)

A quasi 40 anni non è ancora arrivato il momento di smettere per Maicon che vuole ancora scattare sulla corsia destra come faceva ai tempi dell’Inter: “Ho sempre pensato di tornare in Italia, anche la mia famiglia mi spingeva a farlo. Quando è arrivata questa opportunità non ho saputo resistere e l’ho subito accettata. Mi sento un uomo molto fortunato e spero un giorno di giocare insieme a mio figlio Felipe che ha 15 anni e partirà dalle giovanili”.

Un altro traguardo della sua lunghissima carriera, costellata da grandi successi con la maglia nerazzurra: “I trionfi con l’Inter saranno sempre nel mio cuore, un passato che ricorderò sempre con molto piacere”. E infine a proposito dell’imminente sfida contro la Roma, l’altra ex squadra con cui ha giocato in Serie A dice: “Mi piacerebbe vincesse il bel calcio. Dal Brasile ho continuato a seguire la Serie A: l’Inter sta facendo un grande campionato e spero continui così fino alla fine. La Juventus però rimane molto forte e il Milan non può considerarsi ormai una sorpresa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *