Roma-Inter, Conte: “Il risultato è un obbligo. Eriksen? No comment”

Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Inter, big-match della 17a. giornata di Serie A in programma alle 12.30 all’Olimpico.

L’Inter è chiamata subito a riscattare la sconfitta con la Sampdoria in campionato. Domani a mezzogiorno affronterà la Roma in uno scontro diretto di alto classifica che darà molte risposte ai nerazzurri. Una partita di grande fascino e importanza per la corsa scudetto che vede impegnati anche i giallorossi, a soli tre punti di distanza dalla squadra di Conte. L’Inter dovrà evitare il sorpasso e provare l’allungo proprio sulla formazione di Fonseca, anche se non sarà una passeggiata come spiega il tecnico nerazzurro in conferenza stampa. Di seguito le sue dichiarazioni dal Suning Training Centre:

Sulla Roma: “E’ una squadra molto forte, sicuramente tra quelle che si giocheranno lo scudetto o i posti Champions”.

Sulle prossime partite: “Voglio vedere i risultati, servono i fatti non le parole. In queste grande sfide possiamo misurare la forza e le nostre ambizioni”.

Su Eriksen e la possibile cessione del club: “Non parlo di queste situazioni, sono argomenti delicati. Se qualcuno vorrà esprimersi, ha tutta la libertà di farlo. Noi dobbiamo soltanto concentrarci sul campo fino alla fine della stagione”.

Ti potrebbe anche interessare – Roma-Inter, Fonseca: “Momento perfetto per sfidarli. Spinazzola titolare”

Inter, Conte: “La Roma può lottare per lo scudetto, servono i fatti”

Conte Inter Roma
Antonio Conte (Getty Images)

Sui gol subiti: “La fase difensiva dipende da tutta la squadra, non solo dal singolo reparto. La stessa cosa per la fase offensiva che non è soltanto merito degli attaccanti. L’anno scorso eravamo più equilibrati, quest’anno concediamo di più, ma si attacca e si difende in 11”.

Su Vidal: “Ha fatto buoni allenamenti con la giusta mentalità. A volte sono critico con i miei calciatori perché ci tengo a loro e cerco di migliorare la squadra. Arturo mi conosce molto bene e sa che non mi piace una cosa lo dico”.

Su Vecino: “Ha iniziato a lavorare a parte, pian piano si integrerà col gruppo ma servirà tempo. Non penso ci saranno entrate e uscite in questo mercato, lui rimane un giocatore dell’Inter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *