Kabak, il Milan torna all’attacco per il difensore turco: le ultime

Kabak torna al centro dei pensieri del Milan. Dalla Germania arrivano notizie che stuzzicano Maldini e Massara, che continuano a visionare diversi profili per Pioli.

Ozan Kabak torna al centro del mercato del Milan. Il difensore dello Schalke è sempre stata la prima scelta del duo Maldini-Massara, da mesi a caccia di un centrale. Stefano Pioli ha messo il difensore come priorità per il mercato invernale, ma la concorrenza di tanti club e le richieste alte hanno congelato la trattativa. Per questo motivo il nome di Mohamed Simakan è sempre più attuale per i rossoneri, che però non hanno chiuso l’accordo. Il motivo è nelle novità in arrivo dalla Germania, che riportano il turco al centro dei pensieri del Milan.

Il difensore dello Schalke in questa stagione ha dimostrato di essere pronto al salto in un grande club, e lo staff fa pressioni sul club per una eventuale cessione. La prima valutazione, che si aggira attorno ai 40 milioni, ha frenato le pretendenti. Dalla Germania però arrivano importanti novità che potrebbero riaprire i contatti fra il club tedesco e le pretendenti. E il Milan è attento agli sviluppi in corso.

LEGGI ANCHE > Donnarumma, Casillas lo esalta e attacca il Milan: la pesante critica

Kabak, lo Schalke ascolta le offerte

Kabak mercato milan
Ozan Kabak festeggia un gol (Getty Images)

Ozan Kabak è pronto a lasciare lo Schalke. Dalla Germania arrivano notizie su un’apertura del club, che sembra disposto ad ascoltare le offerte. La prima valutazione ha spaventato tutte le pretendenti e il Milan, che lo aveva messo in cima alla lista dei desideri. I 40 milioni richiesti rappresentano una cifra inavvicinabile in un mercato condizionato dalla crisi economica, ma la notizia di oggi è che le richieste dei tedeschi siano calate. In un primo momento lo Schalke ascoltava solo offerte da pagare in una sola soluzione, ma le difficoltà economiche del club hanno spinto la dirigenza ad aprire a più soluzioni.

Il Milan ha drizzato le antenne, e valuta una soluzione che possa abbassare le pretese dello Schalke e allo stesso tempo essere spalmata in più esercizi. L’impressione è che la scelta di congelare la trattativa con Simakan sia dovuta anche ad un contatto imminente tra i club per capire i margini su cui trattare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *