Inter, Conte insoddisfatto dal mercato: la decisione per il futuro

Antonio Conte sembrerebbe estremamente insoddisfatto dall’Inter per la scelta del mancato mercato a gennaio. Questo scenario condizionerebbe nettamente il suo futuro in nerazzurro 

Sono trascorsi 8 giorni dall’inizio del calciomercato di gennaio e l’Inter non ha ancora ceduto o acquistato neanche un giocatore. E’ passato troppo poco tempo, potrebbero pensare in molti, ma a preoccupare Antonio Conte sarebbe maggiormente la prospettiva futura. Come sottolineato anche dall’amministratore delegato nerazzurro, Giuseppe Marotta, la società non è intenzionata a muoversi in questa campagna acquisti invernale, chiudendo le porte ad eventuale innesti.

Molto, per non dire tutto, continuerà a dipendere da Christian Eriksen, diventato ormai un peso per la società. Il danese percepisce uno stipendio da 7,5 milioni di euro all’anno e grava sulle casse del club, che non riesce però a trovare un accordo con un’altra squadra per la sua vendita. Senza l’addio del trequartista ex Tottenham, l’Inter non si muoverà in entrata, dovendo accantonare le idee Gomez e Lingard, a causa della crisi economica generata dal Covid.

Potrebbe interessarti anche: Inter, Cattelan si candida a giocare: il messaggio a Conte per la Coppa Italia

Conte insoddisfatto dall’Inter: gli scenari futuri

Conte contro l'Inter, tutte le ragioni (Getty Images)
Conte contro l’Inter, tutte le ragioni (Getty Images)

Se per Fabio Capello, intervistato questa mattina dal Corriere dello Sport, Conte non avrebbe bisogno di alcun rinforzo, data anche l’uscita dalle coppe europee, il tecnico leccese non sarebbe dello stesso avviso. Come riportano i colleghi di Tuttosport, l’allenatore interista sembrerebbe estremamente deluso dalla strategia della società.

Riuscire a puntare allo Scudetto senza i giusti rinforzi a metà stagione renderà il compito dei nerazzurri ancora più complesso. Questa decisione, inoltre, potrebbe condizionare pesantemente anche il futuro di Conte all’Inter. Nel 2022, infatti, il suo contratto scadrà e le parti appaiono lontanissime da un possibile rinnovo. Un anno e mezzo ancora di sodalizio, che potrebbe però giungere al termine ben prima, probabilmente già alla fine di questa annata. Tutto dipenderà dal prosieguo della stagione e dai risultati che la squadra sarà capace di ottenere.

Le videonews di Calciotoday 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *