Mourinho, replica duro a Ozil: si accende lo scontro

Josè Mourinho risponde alla provocazione di Mesut Ozil che preferirebbe ritirarsi piuttosto che andare a giocare al Tottenham. 

Non è andata giù a Mourinho la battuta di Mesut Ozil sul suo prossimo futuro. Ieri, rispondendo ai tifosi su Twitter, il centrocampista dell’Arsenal ha detto di preferire il ritiro piuttosto che andare a giocare al Tottenham. Una mezza provocazione riguardo all’accesa rivalità tra i due club londinesi che certamente non si amano. Il suo umorismo non è piaciuto allo Special One che, sentitosi chiamato in causa, ha risposto per le rime al suo ex giocatore, allenato al Real Madrid dal 2010 al 2013.

Il loro rapporto è stato molto complicato e il tecnico portoghese non ha perso l’occasione per prendersi una mezza rivincita, replicando così in conferenza stampa: “Chi gli ha detto che il Tottenham sarebbe interessato a ingaggiarlo?”. Una domanda beffarda che ribalta la situazione e sminuisce l’infelice uscita di Ozil. Un battibecco verbale che sta facendo sorridere in Inghilterra e rischia di non essere finito.

Ti potrebbe anche interessare – Ozil e le indiscrezioni sul suo futuro: “Tottenham, meglio il ritiro”

Mourinho, il contrattacco a Ozil: “Il Tottenham non è mai stato interessato”

Mourinho Ozil
Josè Mourinho (Getty Images)

In realtà il contrattacco di Mourinho è fondato e realmente il Tottenham non ha mai all’acquisto di Ozil, in rottura totale con l’Arsenal. Oltre alla rivalità che divide le due squadre, c’è soprattutto l’aspetto tecnico ed economico da considerare: il classe ’88 tedesco non scende in campo da mesi e guadagna ancora 350mila sterline a settimana. Una cifra spropositata per un calciatore ormai arrivato a fine carriera e infatti vicino a un campionato di seconda fascia come la Turchia. E’ molto probabile che, prima della fine del mercato di gennaio, lascerà la Premier League e si trasferirà al Fenerbahce, senza fare alcun dispetto agli Spurs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *