Coppa Italia, highlights Fiorentina-Inter: gol e sintesi partita – Video

Coppa Italia, guarda la sintesi dell’ottavo di finale di Coppa Italia Fiorentina-Inter. Vantaggio di Vidal su rigore, pari di Kouamé

Il gol numero 51 di Lukaku porta l’Inter ai quarti di Coppa Italia. Segna al 118′, il belga, e risolve la partita accesa nel finale di primo tempo dal VAR. La review fa cambiare due volte idea a Massa, che assegna all’Inter il rigore del vantaggio, gol di Vidal, e ne toglie uno alla Fiorentina. Dopo il pareggio di Kouamé e i supplementari, l’Inter festeggia la qualificazione. All’orizzonte un nuovo derby contro il Milan dopo quelli di campionato.

Conte ripropone Eriksen titolare ma perde Sensi durante il riscaldamento. Dei nerazzurri la prima occasione, ma Lautaro non arriva sul passaggio di Sanchez. Il “Toro” riceve poi all’undicesimo da Vidal, ma Castrovilli respinge la conclusione. La sfida rimane gradevole, al 26′ Young verticalizza per Perisic, bravo a inserirsi in area, ma Caceres anticipa sia il croato sia il suo stesso portiere Terracciano e chiude in angolo.

L’Inter sfiora il vantaggio al 37′. Terracciano respinge il destro di Eriksen, Sanchez ci arriva ma colpisce il palo. Un minuto dopo, la partita si infiamma. Massa non assegna il rigore per fallo del portiere su Sanchez, ma cambia idea dopo la review al VAR. Calcia Vidal, centrale, non bene ma all’Inter basta per portarsi sull’1-0.

Tre minuti dopo, Massa concede il rigore alla Fiorentina, ma lo sgambetto di Skriniar su Kouamé è solo presunto. Di nuovo rivede l’azione al VAR, di nuovo cambia idea.

FIORENTINA-INTER, PER LA SINTESI – CLICCA QUI

Coppa Italia, la sintesi di Fiorentina-Inter

Coppa Italia, la sintesi di Fiorentina-Inter
Coppa Italia, la sintesi di Fiorentina-Inter

Nel secondo tempo, dopo un clamoroso errore di Lautaro su assist di Perisic, molto contestato dai tifosi sui social, la squadra di Conte tende ad abbassarsi troppo. La Fiorentina crede nelle possibilità di raddrizzare la partita, e l’occasione arriva al 57′. Il gran destro di Kouamé rimette in equilibrio l’ottavo di finale

Conte si affida a Lukaku e Hakimi, che entrano per Lautaro e Young. Proprio l’ex Borussia Dortmund accarezza il vantaggio con una conclusione d’esterno, appena fuori, al 74′. Altra incursione dei nerazzurri a dieci minuti dal novantesimo, ma Sanchez a porta vuota controlla male. Entra anche Barella per Gagliardini.

Leggi anche – Fiorentina-Inter, Perisic è bufera social: tifosi nerazzurri scatenati – FOTO

Nel finale Eriksen prima lancia Hakimi, che calcia di destro ma incontra la respinta di Terracciano, poi perde un pallone pericoloso che avvia la ripartenza della Fiorentina. Il lancio di Bonaventura per Vlahovic è fuori misura, Hakimi chiude. Si va ai supplementari.

Handanovic respinge un tiro di Venuti, poi c’è molta Inter. Martinez Quarta chiude al 97′ su Brozovic e due minuti dopo si ripete su Lukaku. Nel finale di tempo, Terracciano frustra prima il colpo di testa di Sanchez poi il destro dal limite di Eriksen.

Nel secondo supplementare, Lukaku ha il pallone del possibile 2-1, a cinque minuti dalla fine, ma sul suo ravvicinato colpo di testa è da applausi la risposta di Terracciano con i piedi. Fa le prove generali. Al minuto 118 il centravanti, sempre di testa su cross di Barella, promuove l’Inter ai quarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *