Serie A, highlights Sampdoria-Udinese: gol e sintesi partita – Video

Serie A, guarda la sintesi di Sampdoria-Udinese. Ai friulani non basta De Paul. Le emozioni e i gol della sfida

L’Udinese non vince in trasferta contro la Sampdoria dal 2012. I friulani, che hanno ottenuto tre punti nelle ultime sette partite, si sono illusi con il vantaggio di De Paul. Ma Candreva e Torregrossa hanno ribaltato il match e firmato il 2-1 dei doriani.

L’uomo in più dei friulani nella prima ora di gioco è sempre il solito De Paul, che colpisce una traversa dal limite al 41′ e firma il gol vittoria al minuto 53. Bella la percussione centrale dell’argentino, che deve tirare tre volte per portare l’Udinese in vantaggio. La prima conclusione viene respinta da Colley, la seconda da Audero, la terza è quella buona.

La squadra di Gotti, terzo allenatore per media punti all’Udinese dal 2010, paga la mancanza di fiducia nella gestione del vantaggio. La Sampdoria, infatti, completa rimonta nel giro di un quarto d’ora.

Leggi anche – Serie A, highlights Torino-Spezia: la sintesi della partita – Video

Serie A, la sintesi di Sampdoria-Udinese

Serie A, la sintesi di Sampdoria-Udinese
Serie A, la sintesi di Sampdoria-Udinese

Al 63′ Mandragora colpisce in pieno in area Candreva. Rigore per la Sampdoria, la squadra che si è vista fischiare più penalty contro in questo campionato (sette). Calcia lo stesso Candreva, che trasforma con il cucchiaio. E’ il quarto rigore che realizza contro l’Udinese, la sua vittima preferita dal dischetto.

Con il suo primo gol contro l’Udinese in campionato in sei anni, Candreva va in rete per la terza partita consecutiva in Serie A. Non gli succedeva dal 2014, quando giocava con la maglia della Lazio.

SAMPDORIA-UDINESE, PER GLI HIGHLIGHTS – CLICCA QUI

La classifica della Serie A (18.a giornata)

Milan 40
Inter 37
Roma 34
Juventus 33
Atalanta 31
Napoli 31
Lazio 31
Sassuolo 29
Verona 27
Sampdoria 23
Benevento 21
Bologna 20
Fiorentina 18
Spezia 18
Udinese 16
Cagliari 14
Genoa 14
Torino 13
Parma 12
Crotone 9

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *