Cassano show, Barella nel mirino: “Meglio Locatelli”. Il motivo

Antonio Cassano ha spiegato il motivo per il quale non preferirebbe avere in squadra un ragazzo come Nicolò Barella.

Cassano show, Barella nel mirino
Cassano show, Barella nel mirino

Ottime prestazioni, gol e assist potrebbero non bastare. E’ il caso di Nicolò Barella, protagonista assoluto di Inter-Juventus nel quale è salito in cattedra grazie all’assist e al gol. Il centrocampista nerazzurro ha conquistato la fiducia di mister Conte e ormai è diventato un titolare fisso dell’undici milanese. Le sue performance non passano inosservate neanche al tecnico della Nazionale. Infatti, Barella è uno dei capisaldi della lista che diramerà Mancini per gli Europei del prossimo giugno.

Eppure, Antonio Cassano ha da ridire nei confronti del calciatore dell’Inter. Infatti, nel corso della puntata di ieri alla BoboTV, ha spiegato il motivo per il quale non preferisce Barella.

Leggi anche >>> Roma-Spezia, Dzeko si lamenta con la squadra: “In mano a chi siamo”

Cassano su Barella: “Non mi piace”

Barella, Inter, mercato
Nicolò Barella (Getty Images)

Il talentuoso e giovane centrocampista dell’Inter e della Nazionale italiana è stato argomento di discussione tra Vieri, Cassano, Adani e Ventola. Si potrebbe dire “Quattro amici al bar“, citando il celebre verso di una canzone di Gino Paoli. Infatti, le loro chiacchiere calcistiche ricordano quelle di quattro amici che discutono animatamente e danno opinioni personali, condivisibili o no. Questa volta, Nicolò Barella è finito nel mirino di Antonio Cassano.

L’ex attaccante ha spiegato che il centrocampista nerazzurro può benissimo indossare la maglia di una grande squadra, ma: “A me non piace. Ci sono giocatori che funzionano in gruppo. Per esempio, se fossi andato in guerra, mi sarei portato Rino Gattuso. Non faceva un passaggio buono, ma era utile“. E Cassano prosegue nella sua spiegazione: “A me piacciono giocatori di qualità. Per fare un paragone, tra Locatelli e Barella preferisco prendere il primo per la mia squadra“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *