Juventus-Napoli, Gattuso: “Gara decisa dagli episodi, non rimprovero nulla”

La Juventus si aggiudica la Supercoppa Italiana contro il Napoli. Gattuso ha parlato nel post partita, commentando la sconfitta dei suoi uomini al Mapei Stadium

Juventus Napoli Gattuso
Juventus Napoli Gattuso

La Supercoppa Italiana va alla Juventus. Al Mapei Stadium finisce 2 a 0 per i bianconeri, grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Morata che regalano il primo trofeo ad Andrea Pirlo. Il Napoli può recriminare l’errore dal dischetto di Insegne all’80’, che avrebbe riportato il risultato in parità. Al termine del match è intervenuto il tecnico azzurro Gennaro Gattuso, analizzando la sconfitta.

Queste le sue parole: “Abbiamo giocato con timore, soprattutto il primo tempo. La squadra ha comunque reagito dopo il gol subito. Rigore sbagliato? Può succedere. Non posso rimproverare nulla ai miei uomini. Anche Lozano al 94′ aveva l’occasione di segnare. I rigori si possono sbagliare, Insigne deve stare tranquillo. Napoli e Juventus si sono rispettate a livello tattico. Non siamo stati perfetti noi, ma nemmeno loro. E’ stata una partita decisa da episodi”.

Leggi anche – Supercoppa, highlights Juventus-Napoli: gol e sintesi partita – Video

Juventus-Napoli, Gattuso analizza la sconfitta

Gattuso Napoli Juventus
Gattuso Napoli Juventus

Il Napoli esce sconfitto dal Mapei Stadium. Agli azzurri non riesce l’impresa di 7 mesi fa, quando in finale di Coppa Italia Gattuso sconfisse Sarri e portò a casa il titolo. Alla domanda sul paragone della sfida odierna con la finale di Coppa Italia vinta contro la Juventus, Gattuso non si è scomposto.

La risposta del tecnico: “7 mesi fa se andiamo a vedere più o meno la partita era la stessa. Anzi, avevamo sofferto più in quell’occasione che oggi. La squadra ha fatto quello che doveva fare, però poi si gioca contro una grande squadra come la Juventus. Oggi era difficile giocare in un campo in quelle condizioni: non si poteva palleggiare come volevamo e abbiamo perso qualità. Non è una scusa, ma potevamo fare meglio con qualche singolo giocatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *