Serie A, highlights Juventus-Crotone: gol e sintesi partita – Video

Serie A, highlights Juventus-Crotone. Guarda i gol e le immagini salienti del posticipo deciso da una doppietta nel primo tempo di Cristiano Ronaldo

Serie A, highlights Juventus-Crotone: il video
Serie A, highlights Juventus-Crotone: il video

La Juventus rimane imbattuta contro il Crotone in sei confronti in Serie A. Il confronto fra la migliore e la peggior difesa del campionato dura di fatto poco più di mezz’ora. Dura fino al primo dei due gol che Cristiano Ronaldo  ha realizzato nel primo tempo, tornando capocannoniere provvisorio della Serie A davanti a Romelu Lukaku. McKennie completa il 3-0 bianconero.

La squadra di Stroppa incassa così la quinta sconfitta consecutiva. E resta l’unica insieme all’Arminia Bielefeld ad aver perso tutte le partite dopo essere andata sotto nel punteggio nei cinque maggiori campionati europei in corso.

La Juve, alla 250ma partita nel suo stadio di proprietà, parte a rilento ma quando accelera mette le basi per il suo settimo successo nelle ultime sette partite disputate di lunedì. La girata appena larga di Reca illude i calabresi.

Ramsey e Cristiano Ronaldo vanificano due occasioni create rispettivamente da Danilo e Chiesa. Al 38′ il gallese chiama Cordaz alla decisiva deviazione con l’aiuto della traversa. Il momento del vantaggio è maturo, e il gol arriva meno di un minuto dopo: cross di Alex Sandro, testa di Cristiano Ronaldo, 1-0. Il portoghese ha segnato così alla 78ma squadra diversa in carriera.

Il portoghese gioca di fatto da centravanti d’area e colpisce ancora nel recupero del primo tempo, sempre di testa, su cross di un Ramsey che gode di libertà fin troppo ampie. Festeggia così la prima doppietta in campionato da maggio 2015.

Leggi anche – Juventus, Pirlo vicino a un’altra panchina: il retroscena

Serie A, highlights Juventus-Crotone: il video

Juve-Crotone, Pirlo torna a vincere (Getty Images)
Juve-Crotone, Pirlo torna a vincere (Getty Images)

Il Crotone non riesce a reagire, anche se ha il merito di provare a impensierire la difesa bianconera cercando gli scambi stretti fra centrocampisti e attaccanti. Ma produce poco, a parte una conclusione innocua di Messias.

L’ultimo quarto di partita si trasforma in una sorta di “garbage time”, dopo la rete del 3-0 di McKennie, al quarto gol in campionato: diventa così lo statunitense più prolifico nella storia della Serie A.

Serie A, la classifica aggiornata (23.a giornata)

Inter 53 punti; Milan 49; Juventus 45; Roma 44; Atalanta e Lazio 43; Napoli 40; Sassuolo 35; Verona 34; Sampdoria 30; Genoa 26; Bologna, Udinese, Fiorentina e Benevento 25; Spezia 24; Torino 20; Cagliari 15; Parma 14; Crotone 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *