Inter, nuovi guai per Zhang: la minaccia spaventa Inzaghi

L’Inter non fa in tempo a godersi il primo posto in classifica che subito una serie di minacce sul futuro del club iniziano ad incombere.

L’Inter ha iniziato il suo campionato decisamente col piede giusto, due vittorie nei primi due match di campionato e già due punti di distacco dal Milan campione d’Italia. Simone Inzaghi finora ha potuto sorridere anche perchè sul fronte mercato non è ancora arrivata l’incombenza di dover necessariamente cedere un top-player per fare cassa e la rosa nerazzurra sembra essere attrezzata per fare grandi cose. Tuttavia una nuova serie di minacce incombono sul club e sulla dirigenza.

zhang inter calciotoday 20220823 ansa
Il presidente nerazzurro, Steven Zhang. (ansa)

L’Inter è prima in classifica a punteggio pieno, ma la serenità per i nerazzurri sembra durare solo finché guarda la classifica. Tutto quello che accade intorno al club, specialmente a livello economico-finanziario, risulta invece piuttosto minaccioso ed il futuro non promette nulla di buono. Lo sapeva da tempo Marotta, che infatti sul mercato quest’estate si è mosso in maniera differente rispetto alle stagioni passate.

Lo sa bene anche Zhang, che di guai anche a livello personale ne ha già parecchi. Simone Inzaghi non può che sperare che la questione in qualche modo si risolva. Lo spauracchio che si agita in queste ore andrebbe a pregiudicare pesantemente anche tutto il lavoro svolto finora dal tecnico piacentino e la preoccupazione cresce di giorno in giorno.

Inter, la nuova insidia che tiene in ansia Inzaghi

simone inzaghi calciotoday inter 20220824 lapresse
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter. (LaPresse)

Il grande dilemma che per tutta l’estate di calciomercato ha orbitato attorno al pianeta Inter è stato capire se la società sarebbe riuscita a risolvere i problemi di bilancio. I nerazzurri come ben sappiamo almeno finora ha tenuto sia Lautaro Martinez, che Skriniar e Dumfries. Nessun top player si è mosso e Simone Inzaghi ha potuto sorridere.

Nel frattempo però dall’Inghilterra è arrivata un’indiscrezione del Times che annuncia provvedimenti severi da parte della UEFA nell’ambito del Fairplay Finanziario. Secondo le nuove regole infatti ai club sarà consentito avere solo 30 milioni di euro di perdite in tre anni. Sono diverse dunque le squadre che tremano, tra cui anche il PSG, che però rischia solo una sanzione pecuniaria. Diverso il discorso invece per quanto riguarda soprattutto l’Inter, ma anche la Roma. Per nerazzurri e giallorossi infatti si parla anche restrizioni sul mercato e limitazioni alle rose per la partecipazione alle coppe europee.