Calciomercato: l’Eintracht Francoforte sceglie Dost per l’attacco

“Sono un attaccante. Mi piace segnare”. Si presenta così Bas Dost, trentenne olandese, ultimo acquisto dell’Eintracht Francoforte. Segnare è qualcosa di divertente che Dost ha ripetuto molte volte. Ha realizzato 48 reti in 117 nella sua esperienza in Bundesliga, al Wolfsburg, tra il 2012 e il 2016. Poi ne ha aggiunte 93 in 127 presenze allo Sporting Lisbona, che senza di lui ha iniziato la Primeira Liga con due successi su Sporting Braga e Portimonense.

Arriva dallo Sporting Lisbona

E’ un classico centravanti d’area, in Portogallo ha segnato 45 gol di fila con un solo tocco, con un tiro di prima. Si è incastrato perfettamente nella visione del tecnico Marcel Keizer, ex allenatore delle giovanili dell’Ajax, che aveva sostituito Henk ten Cate all’Al Jazira prima di accettare la panchina dello Sporting.

Costato sette milioni di euro, l’esperto attaccante ha firmato un contratto triennale con l’Eintracht Francoforte che in estate ha perso due dei pezzi pregiati del tridente offensivo, autori di 47 gol in totale nell’ultima stagione: Luka Jovic, passato al Real Madrid, e Sebastien Haller ceduto al West Ham.

Cosa può dare Dost all’Eintracht

Dost, capace di andare a segno 12 volte in sette partite nel cammino del Wolfsburg verso il titolo in Bundesliga nel 2014-15 (compreso il gol vittoria a Dortmund e nel 4-1 al Bayern Monaco), arriva da un campionato segnato da piccoli infortuni.

Può comunque aiutare la squadra non solo attraverso una vena realizzativa tra le migliori in Europa. Può anche proteggere palla nello stretto, compito che Haller svolgeva benissimo l’anno scorso, con Mijat Gacinovic, Gonzalo Paciencia o Sow a girargli intorno.

Il suo acquisto restituisce entusiasmo all’Eintracht emifinalista nell’ultima edizione di Europa League, che ha iniziato la stagione con la vittoria sull’Hoffenheim e due sconfitte, a Lipsia e contro lo Strasburgo nel turno di preliminare della seconda competizione europea per club.

“Dopo la partenza di Haller, per noi era importante trovare un sostituto all’altezza” ha spiegato il direttore sportivo Fredi Bobic. “Dost, che già conosce la Bundesliga, è perfetto e può darci una mano da subito”. Per cui, potrebbe già guidare l’attacco di Adi Hutter, già dalla prossima giornata, in casa contro il Fortuna Dusseldorf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *