Cristiano Ronaldo, Insigne e Kepa: gli altri litigi più duri di Sarri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30
Non solo Cristiano Ronaldo: Sarri contro Insigne e Kepa. Gli altri litigi più famosi
Non solo Cristiano Ronaldo: Sarri contro Insigne e Kepa. Gli altri litigi più famosi

Una sostituzione. Che sarà mai? Non ditelo a Cristiano Ronaldo, che durante Juventus-Milan si è infuriato quando l’allenatore Maurizio Sarri ha deciso di sostituirlo al minuto 55. Il campione portoghese ha tirato via dritto, salutando velocemente il subentrante Dybala e filando negli spogliatoi, ma non senza rivolgere parole al veleno verso la panchina. Ovviamente il destinario era Sarri, “colpevole” di questo “affronto”. Successivamente, Cristiano Ronaldo ha lasciato anzitempo lo stadio, andando via prima di tutti e decisamente arrabbiato.

Cristiano Ronaldo, Insigne e Kepa: gli altri litigi più duri di Sarri
Cristiano Ronaldo, Insigne e Kepa: gli altri litigi più duri di Sarri. Con Insigne a Bergamo

Il precedente con Insigne a Bergamo: “Stai zitto e siediti!”

Maurizio Sarri ha avuto certamente coraggio. Bravo nel gestire anche il “post” spiegando con garbo e in modo corretto la sostituzione: “Cristiano Ronaldo non è mai un problema, prima di tutto bisogna ringraziarlo perché ha giocato in condizioni fisiche non ottimali. L’ho sostituto perché faceva fatica, si è se poi si arrabbia è normale come tutti i giocatori. Il giocatore comunque si è messo a disposizione e sta provando a dare tutto, ci stanno i cinque minuti d’incazzatura. A un allenatore fa anche piacere che qualcuno si arrabbi per la sostituzione”. Parole chiare, che comunque non cancellano il clamore. Del resto Maurizio Sarri non è nuovo a clamorose liti con i suoi calciatori: altro carattere fumantino è quello di Lorenzo Insigne, col quale – sempre per una sostituzione – ci fu una lite furibonda ai tempi del Napoli. Si giocava Atalanta-Napoli, era il gennaio del 2018. L’allenatore tolse Insigne per Hamsik, e l’attaccante azzurro uscì dal campo rivolgendogli ogni tipo di impropero. A differenza di quanto accaduto con Ronaldo, Sarri rispose a tono: “Siediti, stai zitto!”, gridò a Insigne. Però le polemiche non furono molte, perché i due si chiarirono a fine partita e arrivò l’abbraccio. Del resto Insigne finì per scusarsi della reazione eccessiva, dovuta – a suo dire – all’adrenalina della partita.

Cristiano Ronaldo, Insigne e Kepa: gli altri litigi più duri di Sarri
Cristiano Ronaldo, Insigne e Kepa: gli altri litigi più duri di Sarri. Il momento del litigio con Kepa

La furiosa lite con Kepa: tuta strappata e parolacce

Invece un litigio ancora più furioso è avvenuto in tempo più recenti: Sarri era alla guida del Chelsea, e nella scorsa stagione in finale di Carabao Cup disputata a Wembley lo scorso febbraio. Calci di rigore per decidere la vincente del trofeo portò a un episodio senza precedenti. Prima dell’inizio della lotteria dei rigori, Sarri decise di sostituire il giovane portiere spagnolo Kepa con Caballero. L’estremo difensore del Chelsea andò su tutte le furie, insultando Sarri con veemenza e rifiutandosi di uscire. Anche la reazione dell’allenatore fu quasi isterica, con mani nei capelli, tuta strappata e lasciò temporaneamente il terreno di gioco lanciando improperi nei confronti del giocatore. Quando Sarri rientrò si chiarì con l’arbitro: Kepa restò in campo, ma non evitò la sconfitta per 4-3. Tuttavia lo spagnolo si comportò bene parando uno dei rigori. Anche in questo caso, dopo molte polemiche, arrivò il chiarimento. Lo stesso Sarri parlò di un grosso equivoco, spiegando che voleva sostituire Kepa perché convinto avesse i crampi. E lo stesso portiere chiarì che la sua insubordinazione nacque dal fatto che era in buone condizioni fisiche e l’allenatore non lo aveva capito. In un modo o nell’altro la situazione si è composta, sia con Insigne che con Kepa. Ora si aspetta la “pace” con Cristiano Ronaldo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Preso bene il cambio !!! Bravo Lore…. !!!! #truepassionontheroad #napule #solodea #sunnyday #wildkaos

Un post condiviso da @ rockininthefreeworld in data:

Leggi anche – Lokomotiv-Juventus, Sarri: “Ronaldo arrabbiato per problemi fisici. Douglas Costa ancora non al top”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Disgustados y tristes por no podernos llevar el titulo, hemos luchado hasta el final contra un gran equipo. Seguiremos trabajando para ser mas fuerte. También me gustaría aclarar algún hecho del partido de hoy: Lo primero de todo lamento como ha sido el final de la prorroga, quiero decir que en ningún momento ha sido mi intención desobedecer al técnico o ninguna de sus decisiones. Creo que todo ha sido un mal entendido a altas pulsaciones y en el tramo final de un partido por un titulo. El entrenador ha pensado que no estaba en condiciones de seguir y mi intención ha sido expresarle que estaba en buenas condiciones de seguir ayudando al equipo, mientras el cuerpo medico que me había atendido llegaba al banquillo y daba el mensaje. Siento de nuevo la imagen que se ha proyectado, no siendo en ningún caso mi intención dar esta imagen y pidiendo disculpas. Upset and sad for not being able to take the title, we fought until the end against a great team. We will continue working to be stronger. I would also like to clarify some facts of today’s match: First of all I regret how the end of the match has been portrayed. At no time has it been my intention to disobey the coach or any of his decisions. I think everything has been misunderstood in the heat of the final part of a match for a title. The coach thought I was not in a position to play on and my intention was to express that I was in good condition to continue helping the team, while the docs that had treated me arrived at the bench to give the message. I feel the image that has been portrayed was not my intention. I have full respect for the coach and his authority.

Un post condiviso da Kepa Arrizabalaga Revuelta (@kepaarrizabalaga) in data: