Messi, solita prodezza. Il Barcellona mata l’Atletico Madrid nel finale e torna in vetta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:20
Prodezza di Messi decide Atletico-Barcellona
Prodezza di Messi decide Atletico-Barcellona

In questi giorni si è parlato molto di lui e devono essergli fischiate le orecchie, Leo Messi, la Pulce più gigante del calcio internazionale decide la partitissima di Liga contro l’Atletico Madrid grazie ad un’altra prodezza. Per i Blaugrana è una vittoria di misura, ma dal valore considerevole, dal momento che riacciuffa il Real Madrid in testa alla classifica del campionato. Sottotono l’ex Griezmann che, probabilmente, ha sentito più del dovuto la pressione del Wanda Metropolitano che l’ha contestato su ogni pallone toccato.

Atletico Madrid-Barcellona, decide Messi: catalani di nuovo in vetta

Guardando al campo, quella fra Atletico e Barcellona è una gara altalenante e ricca di emozioni da entrambe le parti: iniziano bene i Colchoneros che vanno vicini al gol inizialmente con Hermoso, che per due volte impegna Ter Stegen. Con il passare dei minuti però vien fuori il Barcellona, Luis Suarez si mette in evidenza grazie a un pregevole assist dell’ex di giornata Griezmann. Il finale di prima frazione si accende nuovamente per merito del portiere Blaugrana costretto a un ulteriore miracolo sportivo sul colpo di testa insidioso di Morata. È questione di attimi e, stavolta, è Piquè a vedersi negare il possibile gol d’apertura con la palla che si infrange sulla traversa. Tutto è nato dagli sviluppi di un calcio d’angolo.

La ripresa si staglia su ritmi piuttosto bassi inizialmente, per poi riaccendersi nel finale grazie all’argentino Messi. Ad ogni modo il Barcellona rientra dagli spogliatoi decisamente più in palla, l’Atletico gioca di rimessa con una filosofia più attendista. La stella di Rosario va vicino al gol in un paio di frangenti, ma Oblak è attento e blocca la sfera. Anche in due tempi, se necessario. A metà frazione ci prova Griezmann a farsi notare dai suoi ex tifosi con una girata, nulla di fatto purtroppo per lui, resta comunque negli occhi del pubblico pagante la ripartenza fulminante della Pulce da cui è scaturita l’azione. A dieci minuti dal termine, l’unica nota stonata della serata è l’infortunio di Piquè che esce dal campo dopo uno scontro veemente con Vitolo: al suo posto Umtiti. Messi, infine, decide un match ostico grazie ad una prodezza da fuori area. La palla si insacca in rete dopo aver trovato il giro giusto. È la rete numero 30 per lui contro i Colchoneros, a quota 9 in Liga quest’anno. Il Real Madrid è nuovamente agganciato in vetta alla Liga, sempre nel segno del numero dieci catalano.

Leggi anche –> Barcellona, i 120 anni di un club icona. Cruijff e Guardiola hanno cambiato la storia