Haaland alla Juventus: il sogno dopo Ronaldo. Paratici in pressing

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:27

La Juventus ha già scelto l’erede di Cristiano Ronaldo: il baby fenomeno Haaland resta in cima alla lista, anche se la concorrenza è forte. Il ds bianconero Paratici ha un piano per arrivare al norvegese

Haaland alla Juventus: il sogno dopo Ronaldo. Paratici in pressing
Haaland alla Juventus: il sogno dopo Ronaldo. Paratici in pressing (Getty Images)

Per la Juventus l’erede di Cristiano Ronaldo esiste già e si chiama Erling Haaland. Lui più di ogni altro il nome giusto per portare a Torino un top player in grado di raccogliere l’eredità del campione portoghese, che ha un contratto fino al 2022 e un futuro tutto da scrivere. Il ds bianconero Fabio Paratici sa che non sarà facile arrivare al talento del Borussia Dortmund, ma ci sono le condizioni per poterci provare. Haaland non è un giocatore irraggiungibile come Messi o Mbappé: nonostante sia già esploso, i costi (seppur alti) sono compatibili con le manovre che la Juventus potrà fare. Del resto, la società del presidente Agnelli prepara una vera e propria rivoluzione in attacco: via Higuain, che è vicino alla scadenza di contratto (2021) e caccia al suo sostituto.

Ti potrebbe interessare anche – Haaland, che rimpianto per la Juve: il retroscena di Raiola

Juventus, Haaland è un obiettivo ma c’è la concorrenza del Real Madrid

Juventus, il ds Fabio Paratici
Juventus, il ds Fabio Paratici (Getty Images)

E in prospettiva serve un calciatore di grande livello nel caso in cui Cristiano Ronaldo concluda la sua avventura in bianconero nel 2022. Ma già la prossima sessione di mercato potrebbe essere quella buona per arrivare ad Haaland: attualmente il norvegese è un calciatore del Borussia Dortmund, ma c’è una clausola di 75 milioni che lo può liberare. Il problema è che la somma di questa clausola sembra già troppo bassa: per la Juventus il vero rischio si chiama Real Madrid. Dalla Spagna giurano che Florentino Perez ha già pronti 100 milioni di euro da dare ai tedeschi. Per la Juventus, a questo punto, diventa una lotta complicata: bisognerà far leva sulla volontà del 19enne attaccante, convincerlo ad accettare il bianconero. Difficile ma non impossibile: la partita è appena cominciata.

Leggi anche – Haaland meglio di Messi e Ronaldo: nuovo record per il norvegese