Balotelli contro il razzismo: il nuovo tatuaggio sul viso – FOTO

In qualche modo Mario Balotelli ha presagito la tragica morte di George Floyd, facendosi tatuare sul viso una scritta contro il razzismo qualche giorno prima.

Balotelli Tatuaggio
Mario Balotelli (Getty Images)

Il Brescia è ormai stufo di Mario Balotelli, condannato ancora dai suoi comportamenti. Ci sono stati problemi alla ripresa degli allenamenti e difficilmente si troverà una soluzione. L’attaccante classe ’90 potrebbe addirittura chiedere la rescissione del contratto, liberarsi dopo il 30 giugno e non prendere parte all’ultima parte di campionato.

Nel frattempo, in attesa di un confronto definitivo con Cellino, rimane sempre molto attivo sui social network dove rivendica le sue ragioni con messaggi e filmati dal centro sportivo. Non solo perché in questi giorni anche Balotelli è stato toccato dalla tragica morte di George Floyd, quasi predetta da un tatuaggio particolare.

Ti potrebbe anche interessare – Balotelli “chiude” il caso: la dura risposta ai tifosi sui social

Balotelli, la scritta “Black Power” ricordando George Floyd

Balotelli George Floyd
Balotelli Brescia (Getty Images)

Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’attaccante del Brescia il 22 maggio si era fatto tatuare sul viso una scritta molto significativa nella lotta contro il razzismo: “Black Power”. Uno slogan che diventa ancora più attuale considerando la scia di polemiche, a cui si sono uniti anche molti sportivi, scoppiate dopo l’assassinio di George Floyd. Una battaglia a cui Balotelli tiene particolarmente e combatte da anni sui campi di calcio, dove più volte è stato vittima di insulti e cori a sfondo razziale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#saynotoracism🚫 #blackpower #✊🏾 #restinpeacebrother #GEORGEFLOYD🙏🏾

Un post condiviso da Mario Balotelli🇮🇹 🇬🇭👨‍👧‍👦🦁 (@mb459) in data:

La foto del tatuaggio è stata ripostata, a distanza di circa dieci giorni, sulle Instagram Stories dello studio “Inkers Tatoo” che, ricevuta l’immagine dallo stesso giocatore, ci ha aggiunto l’iconica frase “I can’t breathe” (in riferimento alle parole pronunciate da Floyd mentre stava soffocando sotto il ginocchio del poliziotto). Inoltre l’attaccante italiano oggi, stavolta sul suo profilo privato, ha condiviso un’immagine in ginocchio con il pugno alzato (una posa messa in scena anche dal Liverpool) facendo ancora di più sentire la sua voce.

Leggi anche – Balotelli, Cellino non lo riceve: addio al Brescia imminente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *