Mertens-Napoli, rinnovo a un passo: i dettagli. Attesa per l’annuncio

Dries Mertens, il rinnovo con il Napoli si avvicina. I dettagli dell’accordo tra il belga e il club azzurro: fondamentale la spinta dell’allenatore Rino Gattuso 

Mertens-Napoli, rinnovo a un passo: i dettagli. Attesa per l'annuncio (Getty Images)
Mertens-Napoli, rinnovo a un passo: i dettagli. Attesa per l’annuncio (Getty Images)

Fino a qualche settimana fa sembrava destinato a partire. Oggi, invece, è più che mai vicino a firmare il rinnovo con il Napoli. Dries Mertens, l’idolo dei sostenitori azzurri, ha fatto la sua scelta. Ha deciso con il cuore ma non da solo, hanno contribuito due figure, senza le quali, probabilmente, l’ex PSV avrebbe potuto percorrere altre vie. Decisivi per la sue permanenza sono stati Gennaro Gattuso e Aurelio De Laurentiis.  Quest’ultimo, lo stesso che fino a pochi mesi fa, quando veniva interpellato sui rinnovi di Mertens e Callejon, diceva: “Assolutamente non sono disposto a uno sforzo importante”.

Alla fine, però, il patron del Napoli ha ‘ceduto’. Per convincere il 33enne belga a rimanere, infatti, De Laurentiis avrebbe offerto, viste le dinamiche del calciomercato, il condizionale è d’obbligo, un rinnovo di contratto a cifre davvero allettanti. L’attaccante belga dovrebbe firmare un accordo biennale, nuova scadenza 2022, da quattro milioni a stagione più bonus. Ai quali, come riferito da Sky Sport, si dovrebbero aggiungere 2,5 milioni di euro che il Napoli verserà nelle casse del giocatore alla firma.

Leggi anche -> Napoli, Hamsik applaude Mertens. L’agente dello slovacco fa sognare

Mertens-Napoli, rinnovo vicino

Mertens, la data della firma del rinnovo col Napoli
Dries Mertens (Getty Images)

Ormai la trattativa sembrerebbe giunta agli sgoccioli. A confermarlo, d’altronde, è stato lo stesso ds del Napoli, Cristiano Giuntoli. “Mertens? Stanno lavorando gli avvocatiDa parte sua c’è la volontà di rimanere e da parte nostra quella di tenerlo: ormai il rinnovo è scontato”, ha dichiarato il direttore sportivo azzurro nel pre-partita di Napoli-Inter. Alfredo Pedullà esperto di mercato ospite a Sportitalia ha parlato di documenti già pronti solo da firmare. Resta l’attesa per l’ufficialità. Fino a qualche settimana fa, Mertens è stato accostato con insistenza proprio ai nerazzurri. Secondo la stampa italiana, Marotta e Ausilio avevano già pronto per il giocatore un contratto biennale da circa 5 milioni di euro a stagione.

Quando l’accordo sembrava ad un passo, poi, è arrivato l’inaspettato dietrofront dell’attaccante. Ripensamento dovuto -come rivelato da La Gazzetta dello Sport-, non solo all’aumento dell’offerta di Aurelio De Laurentiis, ma anche alla forte pressione di Gennaro Gattuso. Il tecnico di Corigliano Calabro ha grande stima nel giocatore, e lo ritiene una pedina fondamentale per il suo schema di gioco. Il suo addio sarebbe stata una perdita incolmabile per gli azzurri. Motivo per cui, Gattuso si sarebbe battuto con tutte le sue forze per convincere il patron del Napoli a trattenere il giocatore. Uno sforzo che, alla fine, pare sia stato premiato.

Mertens nella storia del Napoli

Come svelato da La Gazzetta dello Sport, Mertens si augurava che la firma sul rinnovo potesse arrivare già ieri, prima della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l’Inter. A quanto pare, però, l’accordo sarebbe stato rimandato. Un contrattempo, che, tutto sommato, vista l’ottima prestazione offerta contro i nerazzurri, pare non abbia turbato più di tanto il giocatore. Contro l’Inter, infatti, Mertens ha colto l’occasione per mostrare ancora una volta il suo valore, mettendo a segno il gol che è valso la qualificazione del Napoli in finale di Coppa Italia. Una rete che ha permesso al belga di entrare nella storia del club azzurro. Con 122 gol all’attivo, infatti, Mertens è salito al primo posto della classifica all-time dei marcatori del Napoli (superato Hamsik, fermo a 121). Un gol che, il caso ha voluto, è stato messo a segno proprio contro l’Inter, la squadra che per settimane lo ha seguito, nel tentativo di strapparlo ai partenopei.

Leggi anche -> Napoli, da Mertens a Milik: Giuntoli si espone e apre a Jovic e Osimhen

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *